Il fantasma appare nel disegno: guarda bene la foto. Da brividi

Ritrovato il più antico disegno di un fantasma: risale a 3500 anni fa e vi susciterà la pelle d’oca. Ecco perché

21 Ottobre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: 123rf.com

Credete nei fantasmi? 3500 fa i nostri antenati babilonesi erano convinti dell’esistenza dell’aldilà e anche del fatto che i morti con problemi irrisolti nella vita terrena dovevano essere condotti nel mondo eterno attraverso un rituale specifico.

Come facciamo a saperlo? Grazie ad un eccezionale ritrovamento nei sotterranei del British Museum, stando alla segnalazione del Guardian che arriva giusto in tempo per festeggiare tutto il macabro che c’è con Halloween.

Ebbene, secondo il giornale inglese, dal 1800 circa negli scantinati di uno dei più famosi e frequentati musei di tutto il mondo era rimasta nascosta una tavoletta in argilla degli antichi babilonesi che rappresenterebbe il più antico disegno di un fantasma.

LEGGI ANCHE:– Il bambino fantasma: ha 7 anni ma non esiste

A riportarla alla luce il Dr. Irving Finkel che lavora come curatore nel dipartimento del Medio Oriente del British Museum.

La storia più vecchia di queste entità ultraterrene risale dunque a oltre tre millenni fa ed è – come ogni storia di fantasmi che si rispetti – da brividi. La raffigurazione sulla tavoletta in argilla mostra la sagoma di un uomo barbuto che cammina con le mani legate dietro ad una figura femminile che lo sta trascinando.

 

Il fantasma sarebbe legato come fosse uno schiavo, ma una iscrizione presente sulla tavoletta spiega il rituale di esorcismo per liberarsi dai fantasmi e guidarli verso l’aldilà. In questo caso l’uomo viene aiutato dalla sua amante a passare oltre.

Nella tavoletta – come riporta il Guardian – si ritrovano dunque chiare istruzioni su come sbarazzarsi degli spettri che non possono essere liberi per qualche ragione: “Fa parte di una guida per sbarazzarsi dei fantasmi indesiderati affrontando il particolare malessere che li ha riportati nel mondo dei vivi – in questo caso, un fantasma che ha un disperato bisogno di un compagno”.

… Ora ci credete un po’ di più nei fantasmi?

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti