Cos'è la Spectrophilia, l'amore tra un umano e un fantasma

Persino molte celebrità hanno riferito di aver avuto incontri piccanti con fantasmi

16 Novembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: 123rf

L’amore ha mille colori. Alcuni sono addirittura “trasparenti”. Già, perché oggi vogliamo parlare dell’amore tra umani e… fantasmi. È quel che si definisce “spectrophilia“, termine comunemente usato in modo intercambiabile per indicare “sesso fantasma” o “sesso con fantasmi”, ma la vera definizione si riferisce all’attrazione tra umani e fantasmi. Per saperne di più, il sito Cosmopolitam.com ha parlato con l’esperto Mike Huberty, che gestisce una compagnia di tour infestati chiamata American Ghost Walks.

“Spectrophilia ha due definizioni: una è l’attrazione tra umani e fantasmi, e la seconda è l’attrazione per gli oggetti visti negli specchi“, spiega Huberty. “I due significati potrebbero sembrare molto diversi all’inizio, ma considerando che la seconda definizione si riferisce all’eccitazione provocata da qualcosa che non c’è realmente, ha più senso”.

La spectrophilia è reale? Dal momento che si riferisce solo all’attrazione degli umani per i fantasmi, sì. Chi siamo noi per negare l’esistenza di una particolare attrazione sessuale? Tuttavia, il sesso reale con i fantasmi è più difficile da dimostrare. Huberty afferma di aver intervistato diverse persone che hanno sicuramente pensato di aver fatto sesso con un fantasma.

Esistono casi famosi di spectrophilia. O meglio, mentre i resoconti di prima mano sul sesso con i fantasmi sono rari, la spectrophilia è viva e vegeta quando si tratta di rappresentazione cinematografica. C’è il film “Ghost” con Demi Moore e Patrick Swayze, con Swayze che interpreta un essere spettrale. Il film horror più recente “It Follows” funziona anche sul sesso fantasma. E, naturalmente, anche il bacio tra Casper e Christina Ricci in “Casper” del 1995 è un esempio di collegamento con i fantasmi.

Inoltre, c’è un buon numero di celebrità che hanno parlato di incontri sessuali soprannaturali. La cantante Kesha ha spiegato che la sua canzone del 2012 “Supernatural” parlava di un incontro sessuale con un fantasma. E nel 1999, Lucy Liu ha parlato con Us Weekly di fare un pisolino e finire con l’orgasmo dopo aver fatto sesso con un fantasma.

E infine c’è Amethyst Realm, la donna britannica diventata virale per aver affermato di aver fatto sesso con 20 fantasmi e di essersi fidanzata con uno spirito.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti