Il tuo bimbo deve scrivere in corsivo: aiuta il cervello

La scrittura in corsivo attiva parti del cervello che non vengono stimolate nè dalla tastiera e neanche dalla scrittura in stampatello

Per i bambini scrivere a mano è importantissimo: uno studio condotto dall’Università dell’Indiana aggiunge a questo assunto anche una precisazione, cioè che la scrittura corsiva è ancora più decisiva per lo sviluppo neurologico dei più piccoli (ecco perchè i bambini devono fare le pulizie)

Scrivere in corsivo è sicuramente più difficile rispetto allo stampatello, necessita di abilità e manualità ed è personale, non stereotipato: ogni corsivo è diverso dall’altro e rivela qualcosa della personalità di chi scrive (dimmi come metti le mani sul cellulare e ti dirò chi sei). E’ stato accertato che la scrittura in corsivo serve per allenare differenti aree del cervello in contemporanea, in particolare quelle che regolano sensazione, controllo del movimento e ragionamento.

Gli studiosi dell’Indiana hanno sottoposto a risonanza magnetica un gruppo di bambini di 5 anni, prealfabetizzati e istruiti sul corsivo: è emerso che l’attività neuronale dei bambini che avevano scritto a mano era molto più intensa e simile a quella di un adulto rispetto ai bambini che non avevano scritto, ma solo osservato.

E’ stato inoltre dimostrato che la scruttura su tastiera non attiva le stesse zone del cervello, chiamate circuito della scrittura. E’ molto importante quindi che i bambini si allenino a scrivere in corsivo, perchè questo aiuta e sviluppa la loro memoria e li rende più veloci e a scrivere, oltre a regalargli l’abitudine a guardare l’insieme per percepire i dettagli.

 

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti