Come vedere “in anonimo” le foto su WhatsApp

Il web è ricco di trucchetti per semplificarsi la vita su WhatsApp, ad esempio evitando le fatidiche spunte blu

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Ah le spunte blu, croce e delizia delle relazioni moderne: quando si visualizza qualcosa su WhatsApp non c’è scampo, l’altra persona sa che avete letto il suo messaggio o visto la sua foto e a quel punto la palla passa a voi. Se decidete di non rispondere, quindi, sarà quello stesso un messaggio.

WhatsApp cerca di aiutare i suoi utenti dandogli l’opportunità di selezionare le persone che possono vedere lo stato (online o offline) e l’ultimo accesso all’applicazione: quando però si entra in una chat e si visualizza il messaggio, c’è poco da fare.

Sul web però i trucchetti per facilitarsi la vita si moltiplicano: ad esempio c’è un sistema per vedere una foto che vi è stata inviata in chat senza che l’altra persona lo sappia (quindi senza visualizzare le famigerate spunte blu). I telefoni con sistema operativo Android, ad esempio, conservano le foto in una apposita cartella che in genere si chiama “download” e che si può trovare in gallery, oppure dalle Impostazioni andando su Archiviazione e poi su File. Così facendo si possono vedere le foto direttamente, senza fare accesso sull’app.

L’opzione è prevista un po’ da tutti i telefoni, ma conditio sine qua non è che WhatsApp sia stato precedentemente autorizzato a scaricare automaticamente sul vostro cellulare le foto che vengono inviate, un’opzione che spesso viene disattivata per evitare di esaurire subito la memoria del dispositivo.

Questo sistema vi permetterà quindi di vedere una foto che vi è stata inviata ma di poter fare finta, in poche parole, di non averla vista.

Sempre in tema di piccole soddisfazioni per chi usa WhatsApp, vi segnaliamo che a breve si potranno mettere in pausa i messaggi vocali (addio a vocali di 10 minuti cancellati perchè ha suonato il citofono) e che sono in dirittura d’arrivo anche le reactions, che piacciono molto soprattutto ai giovani e giovanissimi. Infine, una piccola chicca: se già non lo sapete, cliccate qui per scoprire come scrivere in grassetto, in corsivo e in multicolor nelle vostre chat e negli stati di WhatsApp!

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti