Curiosi di vedere il volto di Liberato? Ecco le prime foto

Durante il concerto di Liberato a Milano sono state scattate alcune immagini che lasciano intravedere lo sguardo del misterioso cantante napoletano

Chi è Liberato? Forse la fatidica domanda comincia ad avere qualche risposta e la segretezza dell’identità del cantante napoletano si sgretola sotto i flash dei fan.

Lo scorso 9 giugno si è tenuto a Milano l’attesissimo concerto di Liberato, il misterioso idolo senza volto che da mesi entusiasma gli internauti di tutta Italia, pronti a tutto pur di conoscere le vere generalità del producer cresciuto all’ombra del Vesuvio.

Nonostante siano state prese tutte le precauzioni del caso, per impedire alle migliaia di spettatori di immortalare immagini dettagliate del divo misterioso che ha infiammato la platea del Barrio’s Cafè, in zona Barona a Milano, qualcuno è riuscito a strappare qualche fotogramma del fenomeno musicale capace di mescolare, in un amalgama molto apprezzata, lo stile r’n’b e hip hop con la musica napoletana, un miscela musicale capace di esaltare anche l’esigente pubblico milanese.

Le foto inedite dello sguardo di Liberato, pubblicate online, hanno mandato in crash il sito di 1977 Magazine, la rivista musicale che ha ottenuto in esclusiva le preziose immagini.

Il tam tam ha stuzzicato la curiosità dei fan desiderosi di carpire, dalle immagini poco nitide, qualche informazione in più sull’artista che da mesi entusiasma i fan e che è stato in grado anche di suscitare l’interesse d’oltreoceano di BoJack Horseman, il noto personaggio animato dell’omonima serie tv Netflix, che sul proprio account di Twitter ha provato a ipotizzare chi si nasconde sotto il cappuccio del cantante partenopeo.

Nel fotogramma si riesce a vedere con una certa chiarezza lo sguardo di Liberato e anche le sue sopracciglia, non molto per capire la vera identità del cantante mascherato, ma già abbastanza per escludere alcuni dei nomi che hanno alimentato il toto-identità.

Non è Calcutta, come qualcuno aveva ipotizzato dopo aver visto l’ultimo videoclip della sua ultima canzone, “Paracetamolo” girato da Francesco Lettieri a Napoli, con chiari riferimenti al personaggio di Liberato. Non si tratta nemmeno di una donna, come anche qualcuno aveva sostenuto. Rimangono in piedi altre ipotesi: forse Liberato è un detenuto del carcere di Nisida, forse Emanuele Cerullo, scrittore cresciuto all’ombra delle Vele di Scampia, o forse non importa. Non sono pochi i fan che preferiscono mantenere l’aura di mistero che aleggia attorno all’autore di “Intostreet“, “Me staje appennenn’ amò“, “Tu t’e scurdat’ e me” e “Nove Maggio” ben solida e inafferrabile.

volto di liberato
Fonte: Instagram1977 Magazine

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti