Non hai il pollice verde? Questa pianta è perfetta per te

La conosciamo con il nome tronchetto della felicità: è una pianta di origine sudamericana, capace di resistere a gelo, siccità e pollici neri!

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Ci sono persone in grado di far fiorire qualunque cosa su un piccolo terrazzo ed altre che, nonostante le cure, non riescono ad ottenere granchè nemmeno da aiuole illuminate e ben posizionate in giardino: il pollice verde ce l’hai o non ce l’hai, ma a volte entrano in gioco molti altri fattori (questo è l’orto che cresce da solo).

C’è chi non è mai in casa e lascia quindi le piante a languire al buio, chi si dimentica di annaffiarle e chi le lascia fuori estate e inverno: per resistere a tutto questo ci vuole una pianta “tosta” e la yucca è una di queste, per questo viene spesso consigliata a chi ha il cosiddetto “pollice nero”.

La yucca è una pianta esotica della famiglia delle Agavaceae, originaria dell’America latina: in natura diventa un vero e proprio albero, mentre in casa non supera 1,5-2 m di altezza. In genere è conosciuta con il nome di tronchetto della felicità e può avere sia un unico fusto che diversi tronchi, mentre le foglie, coriacee, sono di colore verde intenso, appuntite e con i margini seghettati.

Il bello di questa pianta è che ha bisogno veramente di poco, ma in compenso cresce rapidamente ed è sempre rigogliosa: resiste a momenti di siccità ed in generale va bagnata poco, soprattutto in inverno. D’estate le annaffiature devono essere più abbondanti, ogni 2-3 giorni, ma generalmente resiste bene nei climi caldi e umidi, mentre soffre di più il caldo secco.

La yucca ha bisogno di un ambiente luminoso, ma se non siete mai a casa e resterebbe sempre al buio, può stare tranquillamente fuori sia d’estate che d’inverno: resiste senza problemi fino a -5 gradi e non teme nemmeno il grande caldo. Se riuscite a tenerla casa in un luogo dove riceve luce, la temperatura ideale è 18-20 gradi ma sta bene anche in ambienti più freddi, sui 10 gradi.

La prossima volta che volete portare una pianta in regalo a qualcuno che le ama ma non riesce a farle sopravvivere, il tronchetto della felicità è la scelta giusta!

 

 

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti