0, 1, 1, 0, 1, 1, 0 trend

Il primo dipinto di Leonardo è un ritratto su una piastrella

È stata ritrovata la prima opera realizzata da Leonardo Da Vinci: si tratta di una piastrella raffigurante l’arcangelo Gabriele

Sembra che sia stata scoperta la prima opera pittorica del grande Leonardo Da Vinci: si tratterebbe di una piastrella del 1471.

Tutti conoscono il Leonardo Da Vinci della Gioconda, della Dama con l’Ermellino e dell’Ultima Cena. Pochi – o forse nessuno – sanno cosa ci fosse prima. Ma c’è stato un tempo in cui Leonardo, appena uscito dall’adolescenza, aveva già le mani e la mente di un genio. Lo dimostra il fatto che sembrerebbe sia stata trovata la sua prima opera pittorica: si tratterebbe di un dipinto datato 1471 realizzato su una maiolica. A darne notizia, gli studiosi Ernesto Solari e Ivana Rosa Bonfantino. Per loro non ci sarebbero dubbi: questa sarebbe la prima opera artistica del grande Leonardo Da Vinci fatta quando non aveva ancora vent’anni.

Nella maiolica – il cui nome è “L’arcangelo Gabriele, pittura d’Eterna vernice” – è raffigurato un volto di tre quarti che rappresenta (come dice già il titolo dell’opera) l’arcangelo Gabriele. Sotto la mandibola vi è la firma dell’autore, “da Vinci lionardo”, accompagnata dalla sigla LDV ib e dai numeri 52 e 72. L’acronimo è tipico dei lavori del pittore, mentre le cifre rappresentano rispettivamente la data di nascita di Leonardo Da Vinci e il simbolo di Gabriele.

Per completare lo studio ci sono voluti tre anni di ricerche e 6mila documenti. Oggi la prima maiolica dipinta da Leonardo Da Vinci appartiene agli eredi dei nobili Fenicia di Ravello, ai quali è stata donata nientemeno che da Giovanna d’Aragona nel 1499 per “servigi resi”. Non si sa come l’opera sia arrivata nelle sue mani. In ogni caso, se lo studio condotto da Ernesto Solari e Ivana Rosa Bonfantino dovesse dimostrarsi corretto, ci troveremmo di fronte a un’opera di valore inestimabile che non si pensava potesse esistere. Ulteriori ricerche saranno condotte sul ritratto dell’Arcangelo Gabriele, ma Solari e Bonfantino ne sono certi: porta la firma di Leonardo Da Vinci.

Di indole dubbiosa e costantemente polemica, Leonardo Da Vinci mosse i primi passi nella pittura nella bottega di Andrea del Verrocchio, vera e propria fucina di talenti, tanto che per le sue sale passarono anche Sandro Botticelli, Perugino, Domenico Ghirlandaio e Lorenzo di Credi. Oltre alle discipline artistiche, questi futuri geni studiavano anche carpenteria, meccanica, ingegneria e architettura.

Il primo dipinto di Leonardo Da Vinci è un ritratto su piastrella

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti