Arbitro tifoso dell'Inter? Tifosi viola furiosi dopo i torti contro la Fiorentina

Sui social è spuntato un vecchio articolo nel quale si racconta della fede calcistica del direttore di gara del posticipo

Ha alzato un polverone la direzione arbitrale di Inter-Fiorentina da parte di Antonio Damato.

Le decisioni del fischietto di Barletta (su tutte il rigore non dato per un fallo di Miranda e l'espulsione di Gonzalo Rodriguez sul finire del primo tempo) hanno mandato su tutte le furie i tifosi viola, che sono andati a ripescare un vecchio articolo nel quale si racconta della fede interista del direttore di gara quando, 29enne, nel 2002 calcava i campi della Serie C.

"Il tifo tra gli arbitri non conta – si leggeva nell'articolo della Repubblica -. E agli scettici da Bar sport del lunedì mattina basta chiedere conferma alla giacchetta nera barlettana Antonio Damato, 29 anni, interista da sempre. Cinque anni fa, durante la finale scudetto del campionato aAlievi tra la "sua" Inter e la Lazio, non ci ha pensato due volte a fischiare un rigore a favore della squadra romana. Il fato (benevolo) volle poi che dal dischetto il pallone non arrivò mai in rete e che i nerazzurri vincessero il tricolore. Nel presente, per fortuna di Antonio, il piede di Vieri e Ronaldo fa spesso rima con il goal. E la sua carriera arbitrale sembra esplosa ormai definitivamente".

Al termine della gara il direttore generale dell’area tecnica dei viola Pantaleo Corvino ha alzato la voce: "Siamo partiti male, ma anche l’arbitraggio è stato sottotono. Solo che noi poi ci siamo ripresi, avevamo rimesso in piedi la partita, i ragazzi hanno dato tutto, purtroppo invece la direzione di gara è proseguita come era partita. La partita è stata pesantemente condizionata, il rigore a nostro favore era chiaro così come il fallo su Chiesa prima del quarto gol dell’Inter, così come non c’era l’espulsione di Rodriguez. Purtroppo Damato ha vissuto una serata sbagliata dal 1’ all’ultimo minuto, ma succede".

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti