Banksy: imbianchini rimuovono per sbaglio opera da 4 milioni

Gli operai stavano imbiancando un albergo di lusso ai Caraibi e senza accorgersene hanno coperto un'opera di Bansky del valore di 4 milioni

Fonte: Twitter

Alcuni imbianchini sono finiti nei guai dopo che per errore hanno cancellato un’opera di Banksy valutata intorno ai 4 milioni di sterline. L’opera dell’artista misterioso rappresentava un “coniglio rapper” con lo stereo e si trovava sul muro del Geejam, un lussuoso resort ai Caraibi a cui Banksy aveva donato diversi murales.

Gli imbianchini chiamati per rimettere a nuovo la struttura evidentemente non conoscevano l’artista da milioni di dollari e hanno cancellato con la pittura la sua creazione, per un danno che, secondo gli esperti che l’hanno valutata, si aggira intorno ai 4 milioni di sterline.

In base alle prime notizie il danno sarebbe reversibile, anche se riportare alla luce il disegno sarà a dir poco complicato e gli imbianchini, dopo questa gaffe, non verranno pagati dall’albergo dei vip, frequentato da star del calibro di Sharon Stone e Tom Cruise.

Questa comunque sia non è la prima volta che un’opera realizzata da Bansky viene cancellata per sbaglio. Qualche tempo fa a Cheltenham un murales del misterioso artista, che ironizzava sul periodo che il governo britannico spiasse i suoi cittadini, venne cancellato in seguito ad alcuni lavori di ristrutturazione. Anche in quel caso gli operai non si accorsero della firma prestigiosa, cancellando l’opera.

Nello stesso periodo un’altra creazione di Banksy venne salvata per caso. Si trovava sul muro di una scuola e il bidello stava per cancellarla, considerandola un semplice graffito. In quell’occasione fu lo stesso artista underground ad intervenire scrivendo: “Il disegno è per voi, se non vi piace sentitevi liberi di modificarlo aggiungendo il vostro tocco personale. E ricordate: è più facile ottenere il perdono che il permesso”.

Infine lo scorso anno l’irriverente Banksy era stato protagonista di uno scontro con l’Ukip. L’artista aveva realizzato un murale in cui prendeva in giro il partito britannico e l’ex leader Nigel Farage, rappresentando gli elettori come dei piccioni, che non gradivano la presenza degli uccelli migratori. L’opera, considerata offensiva, venne cancellata fra le polemiche di chi invocava la libertà d’espressione.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti