Batman compie 80 anni, il mondo lo saluta così

L'unico super eroe senza poteri magici compie 80 anni, ma il suo mito non è mai invecchiato: ecco come è stato festeggiato nel mondo

Ottant’anni e non sentirli, anzi, portarli benissimo: sabato 21 settembre il mondo intero ha festeggiato Bruce Wayne, alter ego dell’unico super eroe senza super poteri, Batman.

Il primo fumetto con protagonista Batman usciva nel 1939, precisamente si trattava del n. 27 della testata Detective Comics: creato da Bob Kane e Bill Finger, ha riscosso da subito grande successo anche per la complessità del personaggio, oscuro, tormentato e ricco di sfaccettature umane.

La sua storia, è proprio il caso di dire, è leggenda: Bruce è ancora un ragazzino quando i suoi genitori vengono uccisi davanti a lui e da questo trauma nasce la sua sete di giustizia. Addestrato dal maggiordomo di casa, Alfred Pennyworth, per lui un secondo padre, si trasformerà nell’Uomo pipistrello: nessun super potere ma solo abilità, allenamento ed intelligenza, unite alla tecnologia, per sconfiggere il crimine a Gotham, la città più dark dell’universo dei fumetti.

A Batman sono stati dedicati 11 film a Hollywood, più un numero imprecisato di serie tv e cartoni animati: è sempre un idolo per i più piccoli, di ogni generazione, ed incarna un mito -il bene che vince sul male- che le sue 80 primavere non accennano a far impallidire.

Per questo sabato il Bat segnale, il simbolo del Pipistrello usato da Batman per le sue segnalazioni, è comparso praticamente in tutto il mondo: da Tokyo a Berlino, da Sidney a Roma, da Parigi a Barcellona, Londra, San Paolo, New York, Los Angeles, Montreal e Città del Messico.

Un modo suggestivo per gridare Buon compleanno ad uno degli eroi più amati di sempre.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti