Su Venere c'è vita? La scoperta degli scienziati

Sul pianeta Venere potrebbe esserci la vita: la scoperta degli scienziati è basata sulla composizione chimica dell'atmosfera del pianeta

29 Dicembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: 123RF

C’è vita sul Pianeta Venere? Forse sì, almeno stando alle ultime rivelazioni degli scienziati, secondo i quali questo pianeta del nostro sistema solare non è poi così inospitale come si è creduto finora. Anzi, potrebbe essere già stato compiuto il primo passo verso la scoperta di una qualche forma di vita venusiana.

Andiamo con ordine. Il pianeta Venere sembrava del tutto inospitale e, per le sue caratteristiche endemiche, inadatto a poter ospitare la vita. Almeno quella umana. Le altissime temperature (raggiungono i 470 gradi centigradi), una pressione insostenibile, un effetto serra fuori da alcun controllo, terreno e piogge acide avevano fatto scartare a prescindere qualsiasi idea di questo tipo.

Ebbene, un gruppo di ricerca formato da scienziati del MIT, di Cambridge e dell’Università di Cardiff sembrano essere arrivati a una conclusione diversa, non eliminando a prescindere l’idea che su Venere possa esserci (o possa esserci stata, o possa esserci in futuro) qualche forma di vita.

In particolare, il gruppo di ricerca gallese ha affermato che l’atmosfera torrida venusiana potrebbe contenere dell’ammoniaca. Si tratta di un elemento fondamentale poiché in grado di neutralizzare l’acido solforico tramite un semplice processo chimico. E, senza acido solforico, nell’atmosfera di Venere potrebbe esserci la vita.

Si tratta in realtà soltanto di ipotesi che, per quanto incoraggianti, potrebbero precedere delle vere e proprie scoperte. La vita, infatti, può svilupparsi anche in ambienti acidi e, con la neutralizzazione dell’acido solforico nell’atmosfera di Venere, queste condizioni potrebbero verificarsi tranquillamente.

Inoltre, la stessa presenza di ammoniaca nell’atmosfera del pianeta potrebbe derivare da forze biologiche naturali. Il motivo deriva dal fatto che l’ammoniaca è un composto di azoto ed idrogeno. Quest’ultimo elemento, piuttosto raro sulla superficie di Venere, potrebbe essere la prova che esistano batteri o comunque microrganismi viventi che lo producono. Insomma, una possibile prova dell’esistenza del popolo venusiano.

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti