0, 0, 0, 0, 0, 1, 0 trend

Delle ceramiche confermano il fondamento storico della Bibbia

Delle ceramiche scoperte dagli archeologi nella Città di David confermerebbero il fondamento storico della Bibbia

A Gerusalemme sono state rinvenute alcune ceramiche che confermano il fondamento storico della Bibbia. Da tempo questo libro sacro è al centro degli studi di moltissimi ricercatori. Per molti anni si è cercato di comprendere se questo testo nascondesse una verità storica oppure se fosse solo il frutto della fantasia di qualcuno.

Secondo gli archeologi però ora esiste la prova definitiva che la Bibbia è storicamente attendibile. La scoperta è avvenuta nel corso degli scavi realizzati nella zona della famosa Città di David, considerata il nucleo da cui è nata Gerusalemme. Nell’Antico Testamento viene raccontato l’incendio della capitale di Israele e quello che si legge sarebbe avvenuto davvero, come dimostrano gli ultimi ritrovamenti fatti dagli studiosi.

“Nel quinto mese – si legge nella Bibbia -, il dieci del mese, essendo l’anno decimonono del regno di Nabucodònosor re di Babilonia, Nabuzaradàn, capo delle guardie, che prestava servizio alla presenza del re di Babilonia, entrò a Gerusalemme. Egli incendiò il tempio del Signore e la reggia e tutte le case di Gerusalemme, diede alle fiamme anche tutte le case dei nobili”.

Gli archeologi infatti hanno portato alla luce una serie di manufatti che risalgono a 600 anni A.C. Su di essi sono presenti i segni inequivocabili delle fiamme di un terribile incendio. Un dettaglio che conferma l’esistenza di un rogo che distrusse la città quando venne invasa dalle truppe Babilonesi. Fra i reperti catalogati dagli storici ci sono anche delle ossa bruciate, legno, ceramiche e semi di vite coperti da strati di cenere.

Gli esperti dell’Israel Antiquities Authority sono riusciti a datare gli oggetti grazie alla presenza di alcuni sigilli su di essi. “Si tratta di sigilli caratteristici del periodo di costruzione del Primo Tempio – ha spiegato Joe Uziel, storico a capo degli scavi -. Erano utilizzati per funzioni amministrative tipiche della fine del della dinastia giudaica. Non sembra che le costruzioni edificate nella città di David siano state distrutte in una singola occasione, ma che alcune siano state buttate giù, altre abbandonate”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti