0, 1, 2, 0, 2, 0, 0 trend

Chi dorme sino a tardi nel week end vive più a lungo

Secondo una ricerca scientifica, chi dorme sino a tardi nel week end vive più a lungo e ha meno probabilità di ammalarsi

Chi dorme sino a tardi nel week end vive più a lungo. Buone notizie per tutti coloro che amano trascorrere il sabato e la domenica dentro il lettone sino all’ora di pranzo. Secondo una ricerca scientifica infatti il sonno prolungato nel fine settimana aiuterebbe a ridurre il rischio di morte.

Questo perché le ore di sonno del week end riuscirebbero a compensare quelle che ci vengono sottratte durante la settimana e che provocano danni alla salute. Lo studio è stato realizzato dal Karolinska Institute di Stoccolma in collaborazione con l’Università di Milano Bicocca. Il team internazionale di scienziati è riuscito a trovare un legame fra la durata del riposo notturno e il tasso di mortalità.

La ricerca, pubblicata sul “Journal of Sleep Research”, ha svelato qualcosa di molto particolare: chi dorme poco durante i giorni feriali, dovrebbe dormire di più nel week end, per migliorare il proprio benessere psicofisico.

Lo studio ha coinvolto 43 mila volontari che sono stati monitorati dal 1997, per ben 13 anni. I partecipanti hanno dovuto rispondere a domande riguardanti il sonno. I dati raccolti sono poi stati messi in relazione con il numero di decessi avvenuti nel corso degli anni.

Il risultato? Secondo gli esperti dormire poco fa male, soprattutto nelle persone che hanno meno di 65 anni. Chi riposa meno di 5 ore dal lunedì al venerdì, rischia gravi danni alla salute e ha una probabilità di morire per tutte le cause pari al 65% in più rispetto a chi dorme circa 6 o 7 ore.

La differenza però si può colmare durante il week end. Il rischio di morte precoce infatti diminuisce se nel fine settimana si dorme di più. In questo modo si compensa la carenza di sonno.

“I risultati  – hanno svelato gli autori dello studio – implicano che un riposo breve dal lunedì al venerdì non rappresenta un fattore di rischio per la mortalità se combinato con un riposo medio lungo nel fine settimana”.

TAG:

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti