Chi ha inventato la matrioska?

Storia e curiosità della tradizionale bambola di legno russa

22 Settembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Tra le prime cose che vengono in mente quando si pensa alla Russia, subito dopo le t.A.T.u., la vodka e il clima rigido, c’è la matrioska. Non tutti sanno come è nata e chi l’ha inventata. Ecco quindi qualche curiosità su questo oggetto tradizionale.

Come riporta Focusjunior.it le matrioske sono piccole bambole della tradizione russa fatte di 2 pezzi di legno ciascuna che si incastrano. Schiudendo le due metà si scopre una seconda bambola, che a sua volta ne contiene un’altra ancora, e così via fino all’ultima, il cosiddetto seme, ovvero un pezzo unico e indivisibile.

La prima matrioska venne chiamata Matrena, che come è facile intuire deriva dal latino mater (ovvero “madre”). Questa era adornata con i vestiti tipici di una contadina russa: una camicia ricamata, il grembiule, un foulard colorato legato in testa e con un gallo nero tra le mani. Racchiuse nel proprio ventre, la matrioska accoglie le “figlie” più piccole, simili ma diverse tra loro, che rappresentano la fecondità, la forza della maternità ed il legame completo della famiglia.

Nella tradizione russa la matrioska veniva regalata ai giovani sposi come augurio di prosperità e fertilità. Ma chi l’ha inventata? Per rispondere a questa domanda dobbiamo tornare indietro all’inizio del Novecento, quando a Mosca era attivo un laboratorio artistico chiamato “Educazione Infantile”. Qui si riscoprivano le tradizioni e le usanze russe cercando di spiegare ai più piccoli come avveniva la nascita dei bambini, il ciclo della vita e i ruoli familiari delle matrone proprio grazie a queste graziose bambole di legno.

Nel laboratorio artigianale di Savva Mamontov, un famoso industriale, mercante e mecenate di arti russo, sarebbe nata ufficialmente la matrioska. Correva l’anno 1890. In questa bottega lavoravano anche il pittore Sergey Maljutin ed il falegname Vasilij Zvezdochkin, che sono considerati a tutti gli effetti i genitori della matrioska.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti