0, 0, 0, 1, 0, 0, 0 trend

Come entrare in contatto con i morti

Volete parlare con un defunto? Questa è la tecnica più consigliata dagli esperti del paranormale

Fonte: Wikimedia

Partiamo dal presupposto che tentare di mettersi in contatto coi defunti non è semplice ed è sconsigliato dagli esperti di esoterismo e parapsicologia. Le conseguenze potrebbero essere terribili. Un banale errore potrebbe causarci sofferenze d’ogni genere. Tuttavia, se, invece, si avesse il desiderio di conoscere questa pratica, senza metterla in atto, vi sarebbe un metodo riconosciuto dal settore.

La prima cosa da fare è focalizzare la propria attenzione su se stessi. Stiamo parlando di un vero e proprio viaggio, capace di condurci verso dimensioni a noi ignote. Il ritorno è fondamentale. Quindi, per prima cosa bisogna percepire se stessi in modo nitido e completo. Man mano quindi si dissolve la nostra attenzione dal piano fisico per avviarci verso un piano puramente energetico.

Terzo step

Dal terzo step in poi le cose si complicano. Si dovrà percepire la stanza in cui ci troviamo come un contenitore di energia. Questi flussi non vanno cercati ma accettati. Dobbiamo aprire il nostro sesto senso e sentire ciò che non possiamo vedere. Ora si dovrà lavorare di visualizzazione. Proviamo a fissare nella nostra mente l’immagine del defunto. Non è una cosa semplice.

Il volto della persona in questione deve apparire in maniera nitida, ma ancora più complicato sarà fare in modo che rimanga impresso per diversi minuti. Occorre fare molti esercizi a riguardo. Iniziate dunque da domande semplici. Ponete quesiti che prevedano come soluzione un si o un no. Utilizzate dunque la tecnica del colpo. Stabilite norme precisi con lo spiriti. Ad esempio, chiedete che con un colpo dia esito affermativo e con due negativo.

Medium

Se temete di non essere preparati a ciò, fatevi allora aiutare da un medium. Si tratta di un esperto del settore che può mettervi in comunicazione coi vostri cari estinti. Tuttavia, tanti potrebbero essere dei ciarlatani. Per questa ragione fate molta attenzione.

Infine, vi sono le tecnologie EMP e EVP, molto presenti nei programmi tv che toccano questo argomento. Sono apparecchi che consentono di registrare traccie audio impercettibili all’orecchio umano. Se siamo convinti di avere in casa qualche presenza allora dobbiamo procurarci un registratore , porre una domanda ed ascoltare ciò che abbiamo catturato, con un volume tale che consenta di arrivare alle frequenze più sottili.

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti