Cosa non si fa per il proprio cane: ecco cosa fa l'eroico padrone

Gabbana è davvero fortunata ad avere un padrone come il suo: la cagnolina si è ritrovata in un incendio e Josè non ha esitato a metterla in salvo

Arriva dalla California un’altra bellissima storia di grande umanità, amore profondo e incredibile coraggio (oltre a quella di Madison e della sua proprietaria): protagonisti del video che in questi giorni ha fatto il giro del web José Guzman e la sua cagnolina, separati da un incendio che in men che non si dica ha avvolto completamente la casa dove fino a poco prima si trovavano con tutta la famiglia. L’uomo aveva trascorso la domenica con la fidanzata e le tre figlie insieme ai suoi genitori davanti a un bel barbecue e poco dopo essersi allontanato con loro, è stato avvisato dai vicini dell’incendio e si è precipitato per recuperare Gabbana, di 2 anni, rimasta sola in casa.

Incurante del pericolo, senza alcuna paura e forse senza pensare troppo alle sue tre bambine di 2, 4 e 6 anni, Josè si è fatto largo tra i pompieri che in quel momento stavano aspettando supporto: nonostante le urla dei vigili del fuoco e le esternazioni di incredulità di alcuni passanti che hanno assistito alla scena intera, Guzman è entrato nel cortile e dopo qualche manciata di interminabili secondi è uscito insieme alla piccola Gabbana, che è stata subito rassicurata e ricoperta di coccole.

A People l’intrepido protagonista del drammatico salvataggio ha fatto sapere: “Quel cane è parte della mia famiglia. Lei è stata con noi nei momenti belli e in quelli brutti e non potevo lasciarla lì. Lo farei di nuovo se dovessi; lo farei per chiunque della mia famiglia”.

 

Josè ha poi raccontato la dinamica dell’eroico intervento specificando che Gabbana era andata a nascondersi nel bagno, l’unico luogo della casa non ancora invaso dalle fiamme: “Quando ho attraversato la cortina di fuoco dove c’era il mio furgone e il recinto, non sapevo cosa avrei trovato dietro. Ma sapevo che il mio cane era lì. Non riuscivo a vedere nulla, c’era fuoco dappertutto”.

Dopo qualche attimo, è riuscito a convincere il pitbull a uscire dal bagno: “Tutto quello che volevo era prendere il mio cane, sono entrato, non ho esitato, ho solo dovuto prenderla, è parte della famiglia” ha ribadito.

È stato dimostrato che perdere un cane è paragonabile, per intensità del dolore, a perdere un proprio caro (ma anche il contrario), per fortuna che esistono padroni come Josè pronti davvero a tutto… E cani come questo Golden Retriever che seguirebbero il proprietario fino in capo al mondo.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti