Ecco come vengono creati gli Oreo

Tutti (o quasi) i segreti dei famosi biscotti al cioccolato

2 Settembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

Quando hai una brutta giornata ricordati che ogni minuto vengono prodotti 3.000 Oreo, e questo accade in ogni fabbrica di questi celebri dolcetti. Detta in poche parole, probabilmente non dovrai mai preoccuparti che ci sia una carenza di Oreo. Dai marchi falsi alle versioni imitative fatte in casa, molti hanno provato a replicare il famoso biscotto, ma pochi ci sono davvero riusciti perché, si sa, niente batte l’originale.

La ricetta, ovviamente, è un segreto commerciale di Nabisco, ma per fortuna non lo è il processo. Nel 2012, in onore del centesimo compleanno del biscotto, Oreo ha aperto le porte della sua fabbrica a Montreal, in Canada, per condividere i passaggi necessari per realizzare questo biscotto così venduto. Come puoi immaginare, richiede un bel po’ di cioccolato, farina e zucchero, abbastanza per riempire una vasca da 2.000 libbre, per l’esattezza.

Quando si pensa ai prodotti da forno, quelli fatti a mano sono normalmente considerati i migliori. Per Oreo non è così. La fabbrica di Oreo, come riporta Mashed.com, è piena di macchinari pesanti attrezzati per sfornare più di un miliardo di biscotti ogni anno. Inizia tutto con un gigantesco recipiente di miscelazione in cui tutti gli ingredienti segreti – inclusi due tipi di cacao e ghiaccio secco – vengono mescolati insieme per formare un impasto coeso.

Una volta che l’impasto è pronto, passa a una formatrice separata che taglia l’impasto in pezzi circolari che vengono poi stampati con il caratteristico motivo Oreo. Da lì, i biscotti vengono cotti in forno prima di essere raffreddati da un ventilatore e capovolti. Un’altra macchina distribuisce il ripieno di crema su metà dei biscotti, che vengono poi uniti all’altra metà come un sandwich. Finalmente gli Oreo sono confezionati e pronti per la distribuzione ai rivenditori, dove saranno a disposizione per finire dritti dritti nelle tue mani. E nella tua bocca, ovviamente.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti