Il fidanzato di Nina Moric risponde alle accuse di Corona

Il fidanzato di Nina Moric risponde alle accuse di Corona secondo cui sarebbe stato lui a posizionare una bomba carta sotto casa sua

Fonte: Twitter

Continua lo scontro a distanza fra Fabrizio Corona e Luigi Mario Favoloso, il fidanzato di Nina Moric. Tutto era iniziato quando, durante il processo che lo vede sul banco degli imputati a Milano, Corona aveva fatto il suo nome indicandolo come il responsabile di una sorta di “attentato” nei suoi confronti. Nella notte fra il 15 e il 16 agosto scorso infatti qualcuno aveva fatto esplodere una bomba carta sotto casa sua. L’ex re dei paparazzi aveva quindi allertato la polizia e da lì erano partite una serie di intercettazioni che avevano poi consentito alla Digos di trovare alcuni soldi in nero nascosti a casa di Francesca Persi, fedelissima di Corona.

“Penso sia stato il fidanzato della mia ex moglie Nina Moric” aveva detto Corona nel tribunale di Milano, parlando della bomba carta. Secondo l’ex amico di Lele Mora il movente era molto semplice e legato a Carlos, il figlio 14enne della coppia. “Lo scopo – aveva detto ai giudici -era quello di ottenere la custodia del minore e toglierla a me, perché così si sarebbe dimostrato che vivevo in una situazione di pericolo e mio figlio non poteva stare con me”.

Immediata la replica di Luigi Mario Favoloso, arrivata nel corso di un’intervista rilasciata nella trasmissione Pomeriggio Cinque di Barbara D’Urso. “C’è poco da dire su questa vicenda — ha svelato Favoloso, commentando le parole di Corona durante il processo —. Mi sembra abbastanza ovvio che sia un tentativo per far parlare del processo. L’ho presa con una risata. Nina? Lei più di me. Non mi hanno ancora chiamato gli avvocati per andare a testimoniare – ha poi aggiunto -. Se lo faranno, andrò in tribunale. Per me è un’opportunità e non un danno. Fabrizio Corona non mi ha denunciato”.

Contro di lui però ci sarebbe la testimonianza di Selvaggia Lucarelli, secondo cui Favoloso conosceva il luogo in cui era stata messa la bomba carta, ancora prima della polizia e che la notizia uscisse sui giornali. “Il fidanzato della Moric mi chiamò per dirmi della bomba per primo – aveva scritto sul suo blog -. Non era uscito neppure sui giornali. Sapeva dove era stata messa e a che ora. Così, se vi dovesse servire”.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti