In questo stato nei bar sono vietati i giochi alcolici

Non visitate questo stato se siete fan dei giochi alcolici

31 Dicembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

La bellezza naturale e lo splendore della sua costa frastagliata e della natura incontaminata rendono il Maine un bel posto da visitare. Lo stato è anche sede dell’inizio o del capolinea, a seconda della stagione e del percorso preferito, del sentiero Appalachian Trail di 2.180 miglia apprezzato da milioni di escursionisti e appassionati di natura ogni anno. C’è un però.

Lo stato proibisce i giochi alcolici nei bar che promuovono il consumo di alcol. Ciò significa che non ci sono premi o ricompense offerti in cambio della dimostrazione della tua abilità nel lanciare una pallina da ping pong in una tazza rossa.

L’idea alla base della legge, come riporta Mashed.com, è che i giochi alcolici sono progettati per incoraggiare le persone a bere in eccesso e il Maine preferisce che tu moderi il tuo ritmo. Con così tante attività ricreative all’aperto a portata di mano, c’è anche una buona possibilità che tu abbia bisogno di utilizzare alcuni macchinari pesanti durante i tuoi viaggi. Come avvertono le etichette di birra e liquori, questo non è certamente consigliato.

Oltre al divieto di giochi alcolici, il Maine ha un’altra legge che limita il numero di bevande alcoliche che i bar possono servire ai clienti contemporaneamente. Tuttavia, in un’occasione, il Maine si è lasciato andare e ha allentato una delle sue leggi sull’alcol.

Il Maine normalmente limita la vendita di alcolici la domenica fino a dopo le 9 del mattino. Ma nel 2013, un anno in cui il giorno di San Patrizio cadeva di domenica, l’allora governatore Paul LePage firmò un disegno di legge che consentiva ai negozi di vendere alcolici a partire dalle 6 del mattino il giorno di San Patrizio. I proprietari di pub irlandesi hanno spinto per il cambiamento, in modo da poter versare qualche altra pinta di Guinness durante la festa che è la loro principale fonte di guadagno annuale.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti