La lucertola azzurra che vive solo sui Faraglioni di Capri

La sua notorietà l'ha fatta arrivare anche alla BBC

4 Giugno 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: 123rf

Non è una leggenda, non è solo un mito, ma è realtà, ed è un vero e proprio prodiglio della natura. Stiamo parlando della lucertola azzurra, rettile che è presente solo sui Faraglioni di Capri, dove ha trovato il suo habitat. E come darle torto vista la bellezza del posto?

Nota scientificamente come podarcis sicula coerulea, questa lucertola originalissima presenta una colorazione azzurra/verde sulla gola, sul ventre, sui fianchi, sul sottocoda e una pigmentazione nerastra sul dorso. La lucertola azzurra di Capri si chiama così proprio perché è presente solo in questa zona. Chi ha avuto la fortuna di vederla parla di una corporatura elegante, lingua piatta bifida e occhi con palpebre mobili e pupille rotonde.

Stando a quel che dicono gli studiosi è un animale insettivoro e molto vivace, al punto che non è insolito assistere a combattimenti tra i maschi. La sua notorietà è tale che è arrivata pure alla BBC, come riporta Vesuviolive.it, grazie alla pubblicazione sulla rivista Discovery Wildlife insieme alle lucertole di punta Licosa (in Cilento) e di Vetara (in penisola amalfitana).

Il merito di cotanta fama è da ricercare nello studio condotto dall’equipe della Federico II di Napoli, coordinata da Domenico Fulgione e da Gabriele de Filippo, biologo della conservazione e fotografo, membro della Commissione Educazione e Conservazione dell’IUCN (Unione Internazionale per la Conservazione della Natura).

Queste ricerche, svolte all’interno del progetto Sguardo sulla Campania – Biodiversità per il 2020, avevano lo scopo di approfondire la conoscenza di tali specie peculiari di alcune zone d’Italia.

Merita menzione, in particolare, la teoria Sindrome Insulare Inversa, secondo la quale “le condizioni ambientali delle piccole isole, altamente imprevedibili, favoriscono strategie evolutive che intensificano gli investimenti delle risorse verso la riproduzione, l’aggressività e la competizione sessuale”. E in effetti le lucertole azzurre di Capri sono tra le più aggressive e il loro colore così particolare potrebbe dipendere proprio da questo aspetto.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti