Chi è Leonardo Parmeggiani, concorrente di X-Factor 12

Leonardo Parmeggiani è nato nel 1999 a Bologna. Con la sua versione di Fly Me to the Moon, ha superato le Audizioni di X-Factor 12.

Leonardo Parmeggiani è nato nel 1999 a Bologna. Con la sua versione di Fly Me to the Moon, ha superato le Audizioni di X-Factor 12.

Le prime due puntate dedicate alle Audizioni di X-Factor 12 hanno evidenziato un gran talento celato tra le fila dei più giovani. Una tendenza decisamente differente rispetto alle prime stagioni italiane del talent show, che negli ultimi anni è divenuta sempre più evidente.

Basti pensare alla reazione di giudici e social per Camilla Musso, di soli 16 anni. Di poco più grande è Leonardo Parmeggiani, che ha 19 anni e si è presentato con un grande classico, Fly Me to The Moon. Serve coraggio, e tanto, per salire sul palco di un talent, dinanzi a un vasto pubblico e quattro giudici molto esperti, proponendo la propria versione di un brano di Frank Sinatra.

Quando canti qualcosa del genere è inevitabile che, alle prime note, tutti abbiano già in testa la versione originale. Serve dunque qualcosa di forte che possa subito sbloccare la situazione, svegliando chiunque ascolti dal proprio sogno, concentrandosi su quanto avviene alle spalle del microfono.

Per Leonardo il trucco è dato dalla sua voce. È il miglior trucco che si possa sfoderare ovviamente. Un timbro interessante, ben mescolato con un aspetto dimesso e un volto da bravo ragazzo. Chitarra, barbetta leggera e incolta, cappellino a coprire un po’ lo sguardo. Il look da cantante di strada che conquista Asia Argento, e non solo.

Come detto però, è la sua voce a fare la differenza. Graffiata quanto basta, con uno stile semplice ma coinvolgente. Nessun giochetto, nessuno stilismo eccessivo, nel tentativo di provocare un po’ di pelle d’oca tra i presenti. La musica gioca un gran ruolo nell’atmosfera creata, confermando come la scelta del brano sia cruciale in certi casi. Per Asia Argento la sua voce ha il dono di trasportare chi l’ascolta in altri luoghi.

L’interpretazione è stata sublime, quasi come se una vecchia anima avesse trovato posto nel corpo di un giovincello, nato un anno dopo la morte dell’indimenticato Sinatra. La musica però non appartiene a nessuno. Le note sono di tutti e Leonardo Parmeggiani ha superato alla grande le Audizioni, candidandosi come uno dei papabili trionfatori ai Bootcamp.

X-Factor 12, Leonardo Parmeggiani

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti