0, 0, 0, 1, 0, 0, 0 trend

Il messaggio segreto contenuto in una canzone di Leonard Cohen

Il testo della canzone "Hallelujah" di Leonard Cohen nasconde un messaggio segreto

A quanto pare, la magica canzone “Hallelujah” di Leonard Cohen cela un messaggio nascosto nel suo testo.

Sembra, infatti, che il cantautore canadese morto nel novembre del 2016 abbia inserito una nota criptica nella prima strofa del suo brano più celebre.

A un primo sguardo, il testo dell’incipit della canzone “Hallelujah” non appare chiarissimo. Leonard Cohen canta: «Ora ho sentito che c’era un accordo segreto, che Davide ha suonato, ed è piaciuto al Signore. Ma non ti interessa davvero la musica, vero? Fa così. Il quarto, il quinto, il minore scende, il maggiore sale. Il re sconcertato compone l’Hallelujah».

Si tratta, in sostanza, di accordi, di musica, di note minori e maggiori. Ma qual è questo “accordo segreto”? L'”accordo segreto” è un riferimento biblico. Il Davide citato da Cohen era un re. Nonostante sia noto ai più per aver sconfitto il colosso Golia, era anche e soprattutto un musicista. Un musicista che, stando al cantautore, ha suonato questo “accordo segreto”.

Nel testo, successivamente, Leonard Cohen entra ancor più nello specifico, spiegando che l’accordo fa così: «il quarto, il quinto, il minore scende, il maggiore sale». È una progressione di note che, non a caso, è la stessa che viene suonata proprio mentre il cantautore intona quelle parole e che è alla base dell’intera canzone.

In questo modo, in maniera velata ma allo stesso tempo esplicita, l’artista ha dato un’indicazione sulla musica della sua canzone anche ai musicisti meno esperti.

I testi e le armonie musicali di Leonard Cohen, da tradizione, lasciano sempre molto spazio all’immaginazione e all’interpretazione e la canzone “Hallelujah” non fa certo eccezione.

Forse, proprio questo è il punto del misterioso “accordo segreto” nascosto dall’autore all’interno del brano. Lo stesso cantautore, in passato, ha dichiarato di scelto la parola “Hallelujah” come titolo della sua canzone proprio perché questa può assumere diversi significati.

Sono passati poco più di due anni dalla scomparsa di Leonard Cohen, morto, all’età di 82 anni, il 7 novembre 2016. L’annuncio fu dato dal suo agente, su Facebook: «È con profonda tristezza che diamo notizia della morte del poeta, compositore e artista leggendario Leonard Cohen. Abbiamo perduto uno dei visionari più prolifici e rispettati del mondo della musica».

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti