Moet, il gatto cieco influencer che 'fa beneficenza'

Si chiama Moet e ha migliaia di followers su Instagram e Tik Tok grazie alla sua espressione buffa: la sua fama aiuta ora altri gatti in difficoltà.

16 Luglio 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Il fenomeno degli influencer è ormai consolidato e diffusissimo, ma ancora di più negli ultimi tempi stiamo assistendo ad animali domestici che, grazie al loro irresistibile fascino, finiscono per accumulare più followers dei loro padroni umani. Nel caso di Moet, però, la fama è più che giustificata. Con quasi 55mila followers su Instagram – dove si chiama Moet the Blind Cat (letteralmente Moet il Gatto Cieco), il gatto è diventato ancora più celebre su Tik Tok, la piattaforma del momento, dove vanta quasi 165mila seguaci.

La sua particolarità, come si evince dal nome, è quella di non poter vedere: poco importa, perché Moet è bellissimo. Non solo è di razza – è infatti un affascinante persiano con un pelo bianco candido – ma ora può contare su padroni affettuosissimi. La vita di Moet non è stata infatti sempre semplice: nato da un allevatore di gatti senza licenza e tenuto in gravissime condizioni, il persiano ha perso la vista e i bulbi oculari per un’infezione mai curata. Questo rende il suo viso e le sue espressioni particolarissime, tanto che la sua nuova padrona – Emily Shotter, che lo ha adottato nel 2014 dopo averlo scovato in un gattile dell’Oman – ha pensato che il mondo del web non avrebbe saputo resistergli. E ha avuto ragione.

“Io sono Moet – si legge sul profilo Instagram del gatto – chi ha bisogno degli occhi? Qui troverai una dose quotidiana di tenerezza”. Ma c’è di più oltre alle bellissime foto e ai simpatici video di Moet. Emily ha infatti creato il Moet Store, uno shop online dove è possibile acquistare il merchandising legato al suo gatto: il ricavato delle vendite andrà però interamente in beneficenza ai rifugi per animali dell’Oman. È infatti lì che vive Emily, originaria di Nottingham, ed è lì che ha incontrato i volontari dell’Omani Paws, salvatori di Moet. Insomma, sarà anche un cat influencer il piccolo Moet, ma pur sempre a fin di bene.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti