Questa abitudine dopo cena può farti rischiare una multa di 200 €

Sai che c'è un'abitudine che potrebbe costarti anche 200 euro di multa? È qualcosa che non penseresti mai. Scopri qual è.

27 Giugno 2023
Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino

Giornalista

Ph(D) in Diritto Comparato e processi di integrazione e attivo nel campo della ricerca, in particolare sulla Storia contemporanea di America Latina e Spagna. Collabora con numerose testate ed è presidente dell'Associazione Culturale "La Biblioteca del Sannio".

Con l’estate ormai entrata pienamente nel vivo, molti italiani scelgono di concedersi una cena all’aperto, a volte sul proprio balcone o terrazzo. È un modo piacevole per godersi il clima estivo e trascorrere del tempo all’aria aperta. Tuttavia, se abiti in un condominio, è importante fare attenzione perché questa abitudine apparentemente innocua potrebbe costarti molto cara.

Scuotere le tovaglie sul balcone può costare caro: le multe arrivano a 200 euro

Una pratica molto diffusa tra chi decide di cenare all’aperto (ma anche in certi casi per chi cena all’interno) è quella di pulire le tovaglie scuotendole sul balcone. Questo gesto sembra semplice e pratico, ma è vietato per una ragione molto importante: c’è il rischio di colpire qualcuno o qualcosa che si trova sotto il balcone. Anche se potrebbe sembrare un’azione innocua, potrebbe infatti provocare danni o lesioni a persone o a oggetti sia all’interno che al di fuori del condominio.

Scopri anche:– Addio ai pacchi rubati in condominio, arriva la parola d’ordine

Il codice penale italiano, tra l’altro, contempla specifiche disposizioni per prevenire tali situazioni. In particolare, l’articolo 674 disciplina i casi in cui viene fatta cadere dal balcone qualsiasi tipo di oggetto pericoloso o spazzatura. Compresi i residui di un pasto.

Non solo l’atto di lanciare oggetti dalla finestra è considerato una grave infrazione, ma anche lo scuotere le tovaglie sul balcone può quindi rientrare in questa categoria. In entrambi i casi, si tratta di comportamenti ritenuti pericolosi sempre per lo stesso motivo: potrebbero anche solo astrattamente causare danni o lesioni.

Per questa ragione, se qualcuno dovesse far cadere dalla finestra oggetti semplici e comuni, come ad esempio i mozziconi di sigaretta, si renderebbe colpevole di un vero e proprio reato. Queste azioni vanno oltre la semplice negligenza e possono mettere a rischio la sicurezza degli altri condomini o dei passanti. È fondamentale evitare tali comportamenti, anche perché le conseguenze possono essere gravi.

Le sanzioni per violazioni dell’articolo 674 del codice penale possono essere infatti piuttosto severe. Chiunque venga sorpreso a compiere queste azioni rischia di dover pagare una multa che può arrivare fino a un importo di 206 euro. Oltre all’aspetto economico, è importante considerare che si tratta di una norma di sicurezza volta a prevnire il danno potenziale che si potrebbe causare.

Quindi, se stai pensando di cenare in balcone o in terrazzo nel corso di questa estate (o delle prossime), ricordati che adesso sei consapevole delle norme in vigore: evita di scuotere le tovaglie sul balcone e, ancora più importante, non lanciare nulla dalla finestra.

Cosa fare se un vicino scuote le tovaglie sul vostro balcone

Se la pulizia delle tovaglie da parte dei vostri condomini dal balcone vi infastidisce e finisce dritta dritta su quello di casa vostra, è importante adottare una modalità d’azione corretta.

La prima cosa da fare è affiggere un avviso chiaro e rispettoso nella bacheca condominiale, sul portone, nell’androne o all’interno dell’ascensore. Evitate di menzionare specificamente i nomi dei presunti colpevoli o di utilizzare frasi offensive e ingiuriose.

Limitatevi a comunicare che l’atteggiamento vi infastidisce e che viola l’articolo 674 del codice penale. In questo modo, sensibilizzerete tutti i condomini sulle norme di sicurezza e magari anche sul rispetto reciproco.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti