Pesciolini d'argento: come si formano e come eliminarli

Non è raro imbattersi in fastidiosi insetti in casa, sebbene innocui come i pesciolini d'argento: ecco perché si formano e come tenerli lontano

24 Novembre 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Comode, calde e ricche di cibo: le nostre case, per quanto ci sforziamo di mantenerle pulite e in ordine (attività che per alcuni è fonte di felicità), sono da sempre un ambiente ideale per numerosi insetti. Chi di noi non ha mai dovuto combattere con le formiche in cucina, ad esempio? E poi ci sono mosche e zanzare, che soprattutto durante l’estate riescono a entrare in casa, nonostante l’applicazione delle zanzariere a balconi e finestre. Tra gli animaletti più fastidiosi nei quali ci si ritrova spesso a imbattersi, anche i cosiddetti pesciolini d’argento.

Si tratta di piccoli esserini con un’alta capacità di mimetizzazione che sgusciano via come fossero pesci nell’acqua, appunto. Il loro nome scientifico è Lepisma saccharina e si presentano come animaletti viscidi, di colore grigio e dotati di lunghe antenne. Quando ne becchiamo uno in casa è davvero difficile afferrarli proprio perché velocissimi a spostarsi da un punto all’altro.

Seppure innocui per l’essere umano, questi insetti sono particolarmente fastidiosi: chi vorrebbe avere ospiti indesiderati in casa? Ma perché i pesciolini d’argento vengono a farci visita? Il motivo è semplicissimo: sono attratti da ciò di cui si cibano, che non manca nelle nostre abitazioni. I Lepisma saccharina sono particolarmente ghiotti di zucchero e amido, quindi è molto facile ritrovarseli in cucina. Ma banchettano anche con la carta, il legno e alcune fibre sintetiche.

Per liberarsene, esistono piccole accortezze da tenere bene a mente. Intanto, conservate i cibi in appositi contenitori in vetro o in plastica ben chiusi e pulite spesso cassetti e mobili in legno. Fate arieggiare spesso l’ambiente domestico, aprendo balconi e finestre, deumidificate la casa e passate spesso l’aspirapolvere, raggiungendo tutti gli angoli. Per quanto sono attratti da zuccheri e amidi, i pesciolini d’argento odiano l’odore di spezie e oli essenziali. Lavanda, alloro, ma anche menta piperita e citronella aiutano a tenerli lontani (ecco qualche idea per creare deodoranti per la casa fai-da-te).

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti