Zanzare rimedi naturali: nel tuo acquario metti questo pesciolino

Ancora in difficoltà con le zanzare? Il nuovo rimedio naturale arriva dall’acqua: un pesciolino vi salverà dai fastidiosi pizzichi

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Qualche giorno fa vi abbiamo suggerito un rimedio poco ortodosso, ma del tutto naturale contro l’invasione delle zanzare: in questo periodo, lo sappiamo bene, dormire sonni tranquilli sembra una vera impresa a causa di questi fastidiosi insetti che ci ronzano attorno e che ci pungono. La soluzione che vi abbiamo proposto ha a che fare con la musica, qualcuno di voi l’ha realmente provata?

Se avete dei dubbi in merito e cercate qualcosa di più efficace (ma ve lo immaginate un mondo senza zanzare?), vi consigliamo allora di comprare innanzitutto un acquario (consigli pratici per mantenerlo senza spendere una fortuna) e metterci dentro qualche agguerritissimo esemplare di Gambusia: a dispetto delle loro ridotte dimensioni (misurano infatti tra i 2 e i 6 cm), questi pesciolini sono abilissimi sterminatori di larve e pupe di zanzara (ecco che fine fanno le zanzare in inverno), ne vanno davvero ghiotti e rappresentano di fatto la soluzione più ecologica a questa pruriginosa questione.

La Gambusia è stata utilizzata come repellente contro le zanzare sin dagli anni ’20 e ancora oggi svolge il suo ruolo magnificamente anche se c’è da dire che ha un caratterino piuttosto ingombrante e, se insieme ad altre specie di pesci o anfibi, finisce per essere l’unico protagonista degli acquari, degli stagni o dei fontanili in cui si trova.

Si riproduce alla velocità della luce, divora – oltre alle larve di zanzare – il plancton e consuma tutto l’ossigeno presente in acqua; come se non bastasse pratica il cannibalismo trasformando il fondale in un cimitero dall’odore nauseabondo.

Per ovviare a questa drammatica svolta, basta pulire spesso l’acquario e soprattutto evitare di introdurre “compagni di giochi” nella vasca… Per la Gambusia prima o poi diventeranno solo altro cibo.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti