'Pinocchio' di Garrone vietato ai minori di 13 anni negli USA

Il film conterrebbe alcune "immagini scioccanti", tanto da indurre gli statunitensi a classificarlo come PG13.

30 Dicembre 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!
Fonte: ANSA

Strano ma vero. Il film Pinocchio – diretto da Matteo Garrone – arriva anche nelle sale statunitensi, ma con una raccomandazione. La pellicola è stata infatti segnalata con l’etichetta PG13 (Parental Guidance), il che significa che la sua visione è consigliata in compagnia dei genitori per i minori di 13 anni. Una scelta che ha spiazzato l’Italia, considerando il tema della pellicola e che gli USA giustificano per la presenza di “immagini scioccanti”. In particolare, una scena ha portato a scegliere questa classificazione per il film, vale a dire quella in cui Pinocchio lancia un martello in faccia al Grillo Parlante (che conterrebbe violenza). Sotto ‘accusa’ – si fa per dire – anche la scena in cui Pinocchio viene inghiottito dalla Balena.

Il film è basato sul romanzo per ragazzi Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino di Carlo Collodi e, anche per questo motivo, la scelta di vietare la pellicola ai minori di 13 anni (se non accompagnati dai genitori) ha fatto sorridere il pubblico italiano. Come può un film basato su un romanzo per ragazzi essere vietato ai ragazzi stessi? Per il momento, non resta che accontentarsi delle motivazioni che arrivano da oltreoceano.

Ricordiamo che Pinocchio – film del 2019 – ha ricevuto 15 candidature all’edizione 2020 dei David di Donatello vincendo in cinque categorie: Miglior Scenografo, Miglior Truccatore, Miglior Costumista, Miglior Acconciatore e Migliori Effetti Speciali Visivi. Il cast vanta Roberto Benigni nei panni di Geppetto, Rocco Papaleo e Massimo Ceccherini in quelli del Gatto e la Volpe e Gigi Proietti nei panni di Mangiafuoco. Pinocchio è invece interpretato da Federico Ielapi, giovane attore classe 2010 che – proprio per il suo ruolo nella pellicola – ha ottenuto una menzione speciale al Premio Guglielmo Biraghi nell’ambito del Nastro d’Argento 2020.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti