Puoi guadagnare fino a 260mila € vendendo abiti usati, come si fa

Stanchi dell’ultimo paio di scarpe che avete comprato? Rivendetelo online, se siete bravi potete mettere da parte un bel gruzzoletto: ecco come

È opinione diffusa che i giovani d’oggi siano degli scansafatiche, con poca voglia di lavorare e rimboccarsi le maniche: in effetti li vediamo spesso con la testa china sul cellulare a scrollare sui social, mettere like, sfogliare gallery e navigare, ma non facciamo di tutta un’erba un fascio. Molti millenials, infatti, sfruttano la tecnologia e il loro comfort nel girare tra le app per costruirsi un futuro, magari nell’imprenditoria digitale ispirati anche da simboli come Chiara Ferragni (esiste anche una accademia per influencer).

Ad aiutarli c’è una applicazione per lo shopping sociale peer-to-peer con sede a Londra e uffici supplementari a Milano, Los Angeles e New York City, fondata dall’italiano Simon Beckerman nel campus di H-Farm: parliamo di Depop che ha appena raccolto 62 milioni di dollari in un round di finanziamenti guidato dalla società di capitali di rischio con sede a New York, General Atlantic. Questi soldi serviranno a Depop per consacrare definitivamente la propria presenza sul territorio americano e triplicare la sua base di utenti: un obiettivo davvero notevole, che sembra però del tutto fattibile considerato che vendere sull’app può essere un hobby molto redditizio.

Alcuni venditori stanno arrivando fino a 300.000 $ l’anno (circa 260mila €) vendendo abiti di seconda mano (in Italia esiste anche la Biblioteca dei vestiti) e poi lanciando una propria linea di abbigliamento, accessori o scarpe. Parte della forza di Depop consiste nella sua incredibile facilità: basta scaricare la app, registrarsi e iniziare a postare foto di ciò che si vuole vendere aggiungendo prezzo richiesto e descrizione. L’engagement tra utenti, abituati come sono a parlare tramite social network, è altissimo.

Chi vuole lanciare un brand di moda ha dunque tutta la visibilità necessaria per sfondare: c’è lo spazio per raccontare come nasce l’idea e da cosa si trae ispirazione, inoltre Depop propone come metodo di pagamento facile e sicuro Paypal cosicché anche i più giovani possano effettuare acquisti nella massima trasparenza.

Insomma, in attesa del posto fisso perché non “navigare a vista” guidati dai venti favorevoli portati da Depop? Smanettare con lo smartphone (attento a come lo ricarichi!) potrebbe rivelarsi una vera fortuna (si può guadagnare anche dormendo)!

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti