Quanto guadagna chi vince una singola gara di Moto Gp?

Il montepremi per una gara di Moto Gp varia a seconda del gran premio e della località in cui esso viene organizzato. Ecco come vengono distribuiti i premi

Fonte: flickr

La Moto Gp ha un montepremi che cambia a seconda della gara in programma, dunque non fisso per tutti i gran premi. I più grandi campioni della più importante classe del motomondiale, da Valentino Rossi fino a Marc Marquez, sono piloti dagli stipendi molto elevati, che superano abbondantemente gli 8 milioni di euro all’anno. A queste cifre vanno poi aggiunti i premi per i singoli gran premi, che non sono interamente ad appannaggio dei piloti, ma vengono parzialmente suddivisi tra meccanici e capo tecnici. Le gare con più storia, come il Mugello o Assen, non necessariamente sono quelle che hanno i premi in denaro maggiori.

Negli ultimi anni infatti sono emersi circuiti come quello di Austin, in Texas, oppure di Argentina, sul tracciato di Rio Hondo. Gli organizzatori di queste nuove gare hanno pagato svariati milioni di euro per poter entrare nel circuito della MotoGp, motivo per cui i montepremi delle competizioni più recenti risultano spesso più alti rispetto a quelli di molte gare europee. I circuiti che però pagano di più nell’organizzazione di un evento motoristico sono quelli spagnoli, ossia Aragorn, Jerez de la Frontera, in mezzo all’assolata Andalusia, e Valencia.

La Dorna, società che gestisce la MotoGp, negli ultimi anni ha deciso di adottare una politica più riservata, decidendo di non dichiarare a quanto ammontano i premi per le vittorie dei centauri. Nella cifra totale, che comprende solo il montepremi della gara, sono calcolati pure i costi di trasferimento dei vari team oltre al prezzo con cui il gommista Michelin fornisce i pneumatici ai vari team. Nessuna possibilità dunque di sapere quanto arriva in tasca a un campione come Jorge Lorenzo in caso di vittoria al gp di Phillip Island, in Australia, oppure quanto guadagna Andrea Dovizioso, alfiere della Ducati, se vince la gara di Misano.

La maggior parte del salario dei centauri della MotoGp deriva da importanti contratti di sponsorizzazione. Praticamente tutti i piloti che corrono lungo i circuiti del motomondiale hanno uno o più sponsor che li finanzia, mettendo bene in evidenza il marchio sui loro caschi. Il montepremi delle gare sale ulteriormente attraverso dei bonus, che tengono conto dell’autore della pole position e, qualche volta, pure di chi ha compiuto il giro più veloce in gara. I contratti con gli sponsor e i circuiti vengono ridiscussi ogni anno verso l’alto.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti