0, 0, 0, 1, 0, 0, 0 trend

Moto elettriche: tra performance e prezzi

Con le nuove moto elettriche arrivano motori con migliori prestazioni, tempi di ricarica ottimizzati e prezzi che soddisfano le attese degli appassionati

Fonte: Commons Wikimedia

Moto e motore elettrico è un binomio che sta conquistando il mercato delle moto e di anno in anno migliorano le performance di percorrenza e autonomia delle moto elettriche, ma ancora si riscontrano differenze sulle elettriche per quanto riguarda i tempi di ricarica del motore e in taluni casi i costi di acquisto a parità di performance.

Anche se i prezzi dei modelli più accessibili sono in linea con quelli dei motori a scoppio, la differenza nell’acquisto si gioca sull’esperienza di guida. L’erogazione della coppia a zero giri nelle elettriche è una piccola ricompensa nella scelta che negli altri motori non si può avere.

Nonostante questo, le elettriche avanzano e strappano alle classiche moto con motore a scoppio una fetta di business. Molte case produttrici si stanno muovendo da qualche anno in questo segmento di mercato e, se lo stanno facendo, è perché i centauri sono pronti ad accogliere favorevolmente le novità delle moto elettriche.

Il prezzo finale del mezzo è anche conseguenza della tecnologia utilizzata per le batterie. Gli accumulatori al litio, usati in molti modelli di elettriche, possono incidere molto sul costo finale della moto, fino alla metà del prezzo di listino previsto.

Per ovviare a questo problema, si stanno sperimentando, ad esempio batterie a base di pirite, il così detto detto “oro dei poveri”, un minerale molto diffuso, facile da reperire e perciò molto economico. Sotto questo punto di vista la vera sfida sarà quella di diventare indipendenti ma non solo dal petrolio anche da accumulatori che usano elementi che seppur abbondanti in natura risultano poi di difficile riuso.

Ad oggi l’autonomia media di una moto elettrica per lunga percorrenza si aggira attorno ai 200 km, e la potenza generata non ha niente da invidiare alle moto con motore a scoppio. I vantaggi di una moto elettrica sono tangibili: zero emissioni, nessun cambio d’olio o stop alle aree di servizio. Gli interventi di manutenzione sono ridotti e l’accelerazione in quasi tutti i modelli è garantita come costante per un’esperienza di guida performante che accontenti anche i centauri più esigenti.

Per ovviare poi al problema dei lunghi tempi di ricarica, che non desta la massima fiducia da parte degli appassionati di moto, alcuni modelli prevedono batterie ricaricabili come le classiche pile, che staccate dall’alimentazione al motore, possono essere poste in centraline di ricarica e scambiate con batterie completamente cariche. Questo meccanismo al momento è usato per lo più su modelli sportivi ma anche per piccoli scooter di nuova concezione, di aziende ancora non presenti sul mercato italiano.

Le moto elettriche saranno sicuramente un segmento di mercato in espansione nei prossimi anni, e questo sarà dovuto non solo a dinamiche di mercato ma anche a politiche nazionali e sovranazionali che prevedono in base agli accordi di COP21 l’abbattimento delle emissioni di CO2 per quanto riguarda la mobilità sia pubblica che privata.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti