Quanto sale mettere nell'acqua della pasta? La formula perfetta

Anche in cucina, è tutta una questione di matematica

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

La pasta è un piatto che ci troviamo a cucinare davvero spesso nel corso della settimana. Noi Italiani del resto facciamo fatica a rinunciarvi, e perché dovremmo? È buona, fa bene ed è un fiore all’occhiello della nostra cucina in tutto il mondo. Ma vi siete mai chiesti qual è la quantità giusta di sale da buttare nell’acqua di cottura?

Probabilmente siete sempre andati ad occhio. L’esperienza vi avrà insegnato, a furia di cucinare, a capire quanto sale secondo voi serve per realizzare un piatto saporito al punto giusto. L’importante è non eccedere né in un senso né nell’altro, altrimenti si rischia di portare a tavola una pietanza eccessivamente salata oppure insipida.

Nel corso degli anni i cuochi e gli esperti di cucina attraverso molteplici tentativi sono arrivati a rispondere alla domanda: “Quanto sale va nella pasta?” stabilendo con esattezza la proporzione perfetta tra sale, acqua e pasta. C’è una vera e propria formula, come se si trattasse di una pozione magica. In effetti il paragone è calzante: un bel piatto di pasta fumante non è forse una magia che si rinnova di pasto in pasto?

Ebbene, la formula da tenere a mente è 1:100:10. Vi starete chiedendo che cosa significa nello specifico. Ve lo spieghiamo subito.

Vuol dire che in un litro di acqua possiamo cuocere 100 grammi di pasta cruda a cui vanno aggiunti 10 grammi di sale. Per regolarsi al meglio è buona cosa sapere che un cucchiaio di sale equivale a circa 30 grammi. Quindi un cucchiaio raso o anche solo la punta bastano per salare una porzione di pasta.

A determinare la sapidità del piatto, va da sé, non è solo la quantità di sale presente nell’acqua di cottura, ma anche il condimento. Se si utilizza l’acqua di cottura per mantecare allora inevitabilmente la pietanza risulterà più salata. La stessa cosa vale per gli ingredienti: quelli molto salati, un esempio su tutti il guanciale per la carbonara, danno più sapidità al risultato finale.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti