0, 2, 0, 1, 2, 0, 1 trend

Vip e personaggi nati il 29 settembre: tutti i compleanni illustri

Tanti auguri di buon compleanno ai personaggi famosi nati oggi 29 settembre

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!
Fonte: Flickr

Buon compleanno a tutti i nati oggi, 29 settembre! Una data nota, che fa risuonare nelle nostre menti una delle più belle canzoni del cantautore Lucio Battisti. Era il giorno del compleanno della sua prima moglie, una giornata importante per loro, ma non solo. Il 29 settembre, infatti, è un giorno rilevante perché sono nati diversi personaggi che hanno segnato il corso della storia. Innanzitutto, nel mondo dell’arte, è la data nella quale, nel 1571, nacque Caravaggio. All’anagrafe Michelangelo Merisi, Caravaggio trae il nome dal paese lombardo che gli diede i natali. Nonostante la breve durata della sua vita (solo 39 anni), è uno dei più celebri pittori italiani di tutti i tempi: attraverso un utilizzo scenografico della luce, i suoi dipinti indagano con profondità lo stato umano, sia fisico che emotivo. Il suo stile pittorico è considerato lo spirito guida della scuola barocca. Molto probabilmente nello stesso giorno, 53 anni prima, nacque un altro pittore italiano di fama internazionale: Tintoretto, uno dei più importanti esponenti della Scuola Veneziana e del Rinascimento italiano. Anche nell’ambito della politica italiana il 29 settembre è una data rilevante. Nel 1871 nacque Pietro Badoglio, generale e politico, una delle figure più controverse della storia. Membro del Partito Nazionale Fascista, durante la seconda guerra mondiale guidò un governo militare che condusse il paese all’armistizio dell’8 settembre 1943.

Nati oggi, a quindici anni di distanza, anche due figure della politica italiana dei giorni nostri: Silvio Berlusconi e Pierluigi Bersani. Silvio Berlusconi nasce nel 1936 e, dopo le prime esperienze lavorative giovanili come cantante sulle navi da crociera e venditore porta a porta, negli anni Sessanta inizia la sua carriera come imprenditore nel campo dell’edilizia. Successivamente, nel 1975, costituisce la società finanziaria Fininvest e nel 1993 la società di produzione multimediale Mediaset. Sempre nello stesso anno scende in politica lanciando il partito di centro destra Forza Italia. Berlusconi è stato presidente del Consiglio dei Ministri da maggio 1994 a gennaio 1995, poi da giugno 2001 a maggio 2006 e, infine, da maggio 2008 a novembre 2011. Quindici anni dopo la nascita di Berlusconi, nel 1951, il 29 settembre nasce quello che diventerà uno dei suoi più acerrimi avversari politici: Pierluigi Bersani. Bersani è stato segretario del Partito Democratico dal 2009 al 2013, Ministro dell’industria, del commercio e dell’artigianato nei governi Prodi e D’Alema (1996 – 1999), Ministro dei trasporti e della navigazione nei governi D’Alema e Amato (1999 – 2001) e infine Ministro dello sviluppo economico nel governo Prodi dal 2006 al 2008.

Chiudiamo la carrellata dei vip nati il 29 settembre con un piacevole sottofondo musicale. Sono, infatti, nati oggi la showgirl Loretta Goggi e il cantante Raf. Loretta Goggi nasce a Roma nel 1950 ed eredita dal padre la passione per la musica e il canto. E’ proprio attraverso il canto che la sua carriera ha inizio, alla giovanissima età di 9 anni, quando partecipa al concorso radiofonico Il Disco Magico, condotto dall’indimenticabile Corrado, e vince in coppia con Nilla Pizzi. Successivamente inciderà le sue prime canzoni e darà avvio ad una carriera lunga e fortunata che la vedrà vestire diversi panni. Loretta Goggi è, infatti, un personaggio poliedrico: attrice in sceneggiati televisivi della Rai ma anche a teatro dove interpreta spettacoli di Molière, Shakespeare e Pirandello; cantante; doppiatrice (è sua la voce del canarino Titti nei cartoni della Warner Bros.); conduttrice televisiva ed imitatrice. Nel 1959, l’anno in cui Loretta partecipava al suo primo concorso canoro, a Margherita di Savoia, in Puglia, nasceva Raffaele Riefoli, in arte Raf.

A 17 anni Raf si trasferisce a Firenze, poi a Londra dove fonda assieme a Ghigo Renzulli, futuro chitarrista dei Litfiba, un gruppo rock/punk. Nel frattempo, per guadagnarsi da vivere, lavora come cameriere. La svolta avverrà grazie all’incontro fortunato con Giancarlo Bigazzi, compositore e produttore discografico, con il quale forma un sodalizio che darà vita al suo primo disco in lingua inglese: Self Control esce nel 1983 e diventa subito un successo in classifica. Qualche anno dopo, Raf torna alla sua lingua madre e, assieme e Bigazzi e Umberto Tozzi, compone “Si può dare di più”, brano che vince il Festival di Sanremo nel 1987. Dal palco dell’Ariston la notorietà di Raf in Italia cresce ogni giorno di più e il suo pubblico si fa sempre più vasto. A Sanremo tornerà altre 4 volte, l’ultima nel 2015, ma le sue partecipazioni non saranno così fortunate: le sue canzoni, infatti, si piazzano sempre dopo il decimo posto. L’ultima, “Come una favola”, presentata nel 2015, venne esclusa dalla finale, forse anche a causa di una scarsa interpretazione live dovuta ad una bronchite che lo colpì proprio nei giorni della kermesse. Sfortunato a Sanremo ma fortunato nelle vendite: è, infatti, il pubblico a decretarne il vero successo e i brani sanremesi come “Cosa resterà degli anni ’80” e “Oggi un Dio non ho” sono considerati classici della musica pop italiana.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti