A Roma le campane del vetro sono opere d’arte a cielo aperto

Quindici street artists hanno trasformato le campane della raccolta del vetro in ‘tele d’artista’ per una galleria di arte urbana a cielo aperto.

9 Dicembre 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

GAU – Gallerie Urbane arricchisce la propria proposta per la città di Roma con nuove opere per il museo a cielo aperto. Sono state, infatti, presentate ufficialmente lo scorso 6 dicembre 75 lavori di street art realizzati dal 18 novembre da un team di quindici artisti. La ‘tela d’artista’ è costituita da campane per la raccolta differenziata del vetro sparse sul territorio capitolino e l’iniziativa vuole sensibilizzare in tema di ecosostenibilità.

Dopo Centocelle nel 2017 e Torpignattara nel 2019, nuovi volti fanno capolino per le vie di Roma anche per affermare il concetto di arte come bene comune. E in un anno così tragicamente colpito dalla pandemia mondiale, diffondere bellezza è un impegno di tutti. GAU 2020 non solo promuove un’azione per riqualificare gli spazi urbani con ‘Muro d’artista’ (dal 6 dicembre) ma anche una serie di attività digitali sul riciclo creativo.

E oltre alle campane del vetro decorate – tra le tante spicca il volto il Gigi Proietti – GAU firma anche un medio-metraggio diretto da Marta Franceschelli che ripercorre il teatro offerto a Roma dal progetto ‘La Città Ideale’ attraversando Viale Gregorio VII. Tutorial video, proposte digital e passeggiate teatrali completano, dunque, le iniziative firmate da Gallerie Urbane.

Il progetto ‘La Città Ideale’, grazie a GAU, ha coinvolto i seguenti artisti: Alessandra Carloni, Controllo Remoto, Gojo, Moby Dick, Kenji, DesX, Matteo Brogi, Napal Naps, Point Eyes (Yest + Er Pinto), Hoek, Eliseo Sonnino, Karma Factory (Wuarky + Nemea), Lola Poleggi, Arash eUmanamente in Bilico.

Vincitore dell’Avviso Pubblico Contemporaneamente Roma 2020-2021-2022, fa parte del il palinsesto culturale promosso da Roma Capitale ROMARAMA 2020 ed è realizzato con la collaborazione di SIAE. Infine, GAU è promosso da Progetto Goldstein di Fabio Morgan diretto e curato da Alessandra Muschella.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti