Ghiaccio sul vetro dell'auto? Usa il sale, ma fai attenzione

Il vetro ghiacciato è una brutta sorpresa a cui si è esposti in questi giorni di gelo: ecco come risolvere velocemente il problema

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

In questi giorni l’Italia è nella morsa del gelo (il freddo può esserti amico, leggi perchè): più o meno in tutta la penisola le temperature si sono abbassate e in molti stanno sperimentando la brutta esperienza del parabrezza ghiacciato, che si scopre tipicamente la mattina prima di uscire di casa (per la legge di Murphy, in genere quando si è in ritardo).

Quali sono i migliori rimedi per sbrinare il parabrezza velocemente e senza danno?

Uno tra i più conosciuti ed utilizzati è il più pericoloso: l’acqua bollente. Non c’è niente di più veloce che entrare in casa, far scorrere l’acqua calda dal rubinetto fino a farla diventare bollente, metterla in bottiglia e buttarla poi sul vetro: l’effetto è immediato e il problema risolto, ma loshock termico rischia di creare un danno al vetro, crepandolo e obbligandovi alla sostituzione.

C’è chi utilizza il raschietto, anche quello pratico e utile da conservare in auto: ci vuole olio di gomito, tempo e non è detto che non si finisca per graffiare il vetro. Occhio anche al sale, che qualcuno utilizza spargendolo direttamente sul parabrezza: se non si scioglie bene però può finire a sua volta per fare danni.

Cosa è bene fare allora, quando ci si trova di fronte al vetro ghiacciato? Prima cosa, accendere il riscaldamento dell’auto e direzionarlo sul parabrezza: in qualche minuto l’aria calda inizierà ad aiutarvi nella rimozione. La soluzione più comoda e sbrigativa è uno spray apposito, sbrinante, che viene venduto nei negozi di ricambi per auto: si può tenere in macchina e usare all’occorrenza e sicuramente non danneggerà il vetro. Come contro, non è economico e nemmeno amico dell’ambiente.

Potete preparare una soluzione di acqua e sale, facendo attenzione che il sale si sciolga del tutto, e nebulizzarla sul vetro, oppure usare l’alcool al posto del sale: in tutti e due i casi, con un po’ di pazienza, il problema sarà risolto.

Se pensate che stia arrivando il gelo, coprite il vetro la sera prima con fogli di giornale (esistono anche teli appositi): la prevenzione è sempre l’arma migliore!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti