Adriana Volpe non sarà più a “I Fatti Vostri”

“Basta che migri,” sono le dure parole di Giancarlo Magalli, che conferma l’assenza di Adriana Volpe nella prossima edizione de “I Fatti Vostri”.

Fonte: Getty

A partire dalla prossima stagione, il programma “I Fatti Vostri” sarà un po’ diverso da come ci eravamo abituati a vederlo. I grandi cambiamenti in serbo per l’anno prossimo prevedono l’assenza di Adriana Volpe, la quale non farà più parte del programma. Ce lo fa sapere la viva voce di Giancarlo Magalli, il quale ha rilasciato una breve dichiarazione ai microfoni del programma Casa M20, condotto da Fabio De Vivo e Alberto Dandolo.

Magalli spiega, senza troppi giri di parole, l’attuale situazione del format mattiniero di Rai 2: “Forse la vedrete, ma non al mio fianco. Per ora io sono confermato a “I fatti vostri”. Stiamo cercando di cambiare questo programma”. Alla richiesta dei conduttori radio sul futuro impiego della Volpe, Magalli ha sentenziato, secco: “Se la Volpe migrerà al sabato? Basta che migri”.

Sono parole lapidarie quelle del conduttore, il quale non prova nemmeno a celare l’astio che nutre per Adriana Volpe. Nel corso dell’ultimo anno, i due si sono resi protagonisti di litigi e penosi insulti rivolti l’uno contro l’altro, in un duello senza esclusione di colpi tra post sui social e mezze insinuazioni in diretta televisiva che, alla fine, sono sfociati in una querela della showgirl ai danni del conduttore. L’addio, dunque, è dovuto a una serie concatenata di eventi disastrosi, tra cui Magalli che la definisce “rompipalle” nel corso del programma, seguita da un botta e risposta al vetriolo sui social e le scuse raffazzonate del conduttore. Poche ore fa Adriana Volpe ha commentato il mancato rinnovo per l’anno prossimo puntando il dito contro Giancarlo Magalli: “Le sue parole mi hanno violentata”.

Non si può dire lo stesso di Marcello Cirillo, il cantante responsabile della parte musicale dello show, con il quale Giancarlo Magalli combatte un’aspra guerra sui social da quando ha minimizzato il suo licenziamento, sostenendo che il programma non sarà tanto diverso anche senza “quei tre minuti di canzoni” di Cirillo. “Marcello è un amico, lavoriamo insieme da 26 anni. Solo che, purtroppo, vive un momento di nervosismo anche lui, assieme ad altri, ha saputo che la prossima edizione vedrà dei cambiamenti e quindi lui non è più previsto. Ma se io dovessi litigare con tutti quelli che non ci saranno l’anno prossimo, passerei l’estate facendo questo”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti