Trovati in Africa i diamanti caduti da un pianeta scomparso

Un gruppo di ricercatori ritiene che i diamanti trovati su un meteorite caduto nel deserto africano arrivino da un pianeta scomparso

Diamanti molto particolari e che pare giungano da molto lontano nel tempo e nello spazio, sono quelli che sono stati trovati in Nubia nel Sudan.

Il meteorite è caduto nel territorio africano nel 2008, una decina di anni fa. Ma la svolta è arrivata adesso. Infatti dopo attenti studi ora gli scienziati affermano che i diamanti, che vi sono stati trovati, si sono formati nello spazio, in un pianeta che non esiste più e che girava intorno al Sole.

L’ipotesi è stata ventilata da un gruppo di ricercatori dell’Ècole polytechnique fédérale di Losanna in Svizzera in un articolo che è apparso su Nature Communication. Almahata Sitta, questo il nome del meteorite, è caduto nel deserto nel 2008  e secondo gli scienziati i suoi diamanti provenivano da un pianeta che doveva avere una dimensione variabile tra  quella di Marte e quella di Mercurio. I resti sono stati sottoposti a esami e dalla composizione dei diamanti è emerso che alcuni dei materiali che contengono, possono formarsi con una pressione che solo un pianeta di quelle dimensioni potrebbe avere.

Ma c’è di più, sembrerebbe infatti che lo studio sostenga l’ipotesi secondo la quale, gli attuali pianeti che compongono il Sistema Solare, sono costituiti da resti di altri pianeti primitivi che sono entrati in collisione tra loro.

Una teoria sicuramente  molto affascinante che, se fosse vera, individuerebbe  nel meteorite Almahata Sitta uno dei pochi resti conosciuti di questi pianeti che sono andati perduti e che sono alla base dei Sistema che conosciamo oggi. In base a questa teoria nella fase iniziale del Sistema Solare esistevano tantissimi di questi pianeti, dal cui scontro sono nati quelli che conosciamo oggi.

Il materiale raccolto dopo lo schianto dall’Università di Khartoum in Sudan non è stato poco:  quattro chilogrammi, per un totale di 480 pezzi di meteorite.

E sin da subito gli scienziati hanno notato elementi particolari. Come la presenza di composti rari. L’attenzione poi è aumentata con la scoperta che i diamanti erano di dimensioni troppo grandi per essere la conseguenza di uno scontro con asteroidi.

Insomma pare che questi diamanti arrivino non solo dallo spazio, ma da un pianeta perduto. Se lo studio e l’approfondimento su quanto è caduto sulla terra dieci anni fa dovesse proseguire, non è detto che non riservi nuove e interessanti rivelazioni.

diamanti di un pianeta scomparso sul meteorite Almahata Sitta

Fonte SETI Institute – Autore P. Jenniskens

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti