Avanti un altro, il concorrente sardo: "Maledizione? Solo ironia"

Giovanni, il concorrente che ha recitato la poesia sarda, spiega di cosa si trattava e si dice dispiaciuto di essere stato frainteso.

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!
Fonte: ANSA

Ha fatto il giro del web e dei social la poesia sarda recitata dal concorrente Giovanni Meles a Paolo Bonolis durante l’ultima puntata di Avanti un altro. I più attenti hanno infatti notato che – più che una poesia – le parole componessero invece un ‘frastimo’, una maledizione. C’è chi ha sorriso di fronte allo ‘scherzo’ di Giovanni e chi invece lo ha accusato di aver mancato di rispetto al conduttore. Tanto che Giovanni si è ritrovato a scusarsi, intervistato da SardiniaPost.

“Non volevo assolutamente mancare di rispetto a Bonolis come persona, né di certo augurargli qualcosa di negativo, ci mancherebbe – precisa Giovanni – è una poesia sarda che conosco da tanti anni, non l’ho certo cercata appositamente”.

“Quel programma funziona così, con lui che prende in giro tante persone. – continua poi il concorrente – Ma, più in generale, non mi piace lo stereotipo dei sardi in questi programmi televisivi dove si finisce sempre con le prese in giro tra pastori, pecore, eja e ajò. Mi hanno detto di mettere in scena una mia passione e ho subito pensato alla poesia sarda”.

Infine Giovanni conclude: “Ci tengo a ribadire che l’ho recitata con ironia e mi spiace che qualcuno possa aver frainteso. Non ho mai augurato il male a nessuno, era solo ironia”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti