Che ci fa un gatto in alcuni capolavori dell’arte?

Fat Cat Art è un progetto realizzato dall’artista russa Svetlana Petrova: il suo micione è il protagonista di opere d’arte rivisitate da lei

“Quando il genio incontra l’arte”: potremmo utilizzare questa espressione per definire la creatività di una giovane artista russa.

Svetlana Petrova, questo il nome della ragazza, ha messo su un progetto dal nome “Fat Cat Art”. Un titolo alquanto bizzarro, ma che trova subito una spiegazione se si osservano le sue creazioni artistiche.

L’idea originale dell’artista ha come base di partenza diversi capolavori dell’arte. Alcuni esempi? “L’angelo musicante” di Rosso Fiorentino, “Vaso con iris” di Van Gogh, “Madonna Sistina” di Raffaello o “L’urlo” di Munch. E fino qui tutto nella normalità: stiamo parlando di tele che hanno scritto la storia dell’arte. Immaginiamo però, che in queste opere d’arte faccia incursione un bel gattone formoso dal pelo aranciato.

I gatti insieme ai cani, sono tra gli animali di compagnia preferiti dall’uomo. Dolci e desiderosi di coccole, i mici suscitano da sempre tanta tenerezza, anche quando sono alle prese con atteggiamenti dispettosi. Insomma, sono lì che ti strappano un sorriso.

Ed è proprio un micio il protagonista del progetto Fat Cat Art di Svetlana: l’artista “ha chiesto” al suo amico a quattro zampe Zarathustra, di posare per lei in oltre 150 opere d’arte. Per realizzare questi quadri, Svetlana ha fatto utilizzo della sua macchina fotografica e di Photoshop, il programma per modificare immagini e foto.

frida-khalo-fat-cat

Il risultato è sbalorditivo e non si può fare a meno di lasciarsi scappare un sorriso: quadri famosi come “I girasoli” di Van Gogh, “La ragazza con l’orecchino di perla” di Vermeer, “La tentazione di Sant’Antonio” di Dalì o “Danae” di Rembrandt appaiono subito riconoscibili, ma allo stesso tempo diversi. Le opere d’arte assumono un tono più divertente e simpatico, a volte per il musetto e gli occhi del micione, a volte per la sua presenza in un contesto assolutamente estraneo a lui.

girasoli-di-van-gogh

Il progetto di Svetlana si è anche trasformato nel libro “Fat Cat Art: Famous Masterpieces Improved by a Ginger Cat with Attitude”. Anche qui il gattone Zarathustra è in posa all’interno dei più grandi capolavori della storia dell’arte.  

fat cat art

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti