Chi è Madonna, cantante e provocatrice per passione e professione

Madonna, una delle icone della moda anni '80, nasce nel 1958 e sin da subito inizia a cantare, danzare, provocare e cercare la sua libertà e ispirazione

Madonna, all’anagrafe Madonna Louise Ciccone, nasce nel 1958 da padre italiano e madre franco-canadese, ma a soli 5 anni perde la mamma. Ancora più che la morte in sè, a segnare la giovane Madonna è vedere che la mamma piange ma non spiega perché. Solo molto tempo dopo si renderà conto di non avere veramente accettato questa perdita. La biografia di Madonna inizia, insomma, con un grave lutto.

Ottima studentessa sin da bambina, Madonna presenta presto quell’esuberanza che la caratterizzerà per tutta la vita, nonché un’attitudine alla danza che la porta a vincere una borsa di studio per l’università del Michigan.
Presto però si stanca, e senza un soldo in tasca si trasferisce a New York in cerca di fortuna.

Dopo 4 anni da corista per artisti già affermati, nel 1982 Madonna incide il suo primo singolo, e segue a ruota il secondo. Con l’aiuto del fidanzato John Benitez riesce a produrre il suo terzo singolo, Holiday, che diventa la sua prima hit. Il suo stile e il suo modo di fare catturano l’attenzione e diventa uno dei fashion trend femminili degli anni ’80.

Nel 1985 inizia il suo primo tour degi Stati Uniti con i Beastie Boys ad aprire i suoi concerti. Cominciano le prime nomination: nel 1985 vince svariati Billboard Music Awards, e non si ferma più. Riceve anche numerose nomination agli American Music Awards ma ne vince solo tre, nel 1987, 1991 e 2003.

Sempre nel 1985 ha una piccola parte nel film Vision Quest. Già nel 1979 aveva recitato in A certain sacrifice, ma dopo il 1985 la sua carriera nel cinema continua con quasi un film all’anno, tra cui si ricordano soprattutto Who’s that girl (1987) ed Evita (1996). Evita le valse un American Moviegoers Award nel 1997.

Nel 1989 fa scandalo con il video di Like a prayer, che viene addirittura censurato dal Vaticano per scene di blasfemia. Ormai però la sua carriera va a gonfie vele, e Madonna rimane una provocatrice. Nel 1993 nel suo tour mondiale The girlie show si veste come una dominatrice professionista. Madonna è sempre più una provocatrice, fino a che il suo pubblico comincia a non apprezzarla più e a dire che si è spinta troppo oltre.

Nel 1994, secondo il suo biografo J.Randy Taraborrelli, con I’ll remember Madonna cerca di cambiare la sua immagine in questo senso, ma ormai gli anni d’oro come cantante sono finiti. Non è più sulla cresta dell’onda, ma continua a lavorare, avvicinandosi alla musica elettronica.

Oggi Madonna continua la sua carriera artistica, ma è molto dedita ad altre attività, come le sue imprese e il volontariato.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti