Condividere un file con Google Drive, guida pratica

Google Drive è il servizio di cloud storage offerto da Google. È un archivio online e per poterlo utilizzare è sufficiente un account Google

Esistono tre possibilità per utilizzare il servizio di cloud storage di Google: via Web, per chi preferisce evitare l’installazione di client sul proprio computer o di app sul proprio dispositivo, sul computer con il client ufficiale di Google Drive e, infine, con l’app disponibile per i dispositivi Apple e Android.

Per il servizio via Web di Google Drive ci si collega alla pagina principale. Dopodiché si deve fare click sul pulsante blu “vai su Google Drive“. In questo modo si può iniziare la condivisione. È possibile condividere sia file che cartelle, cliccando sul pulsante rosso “Nuovo”. Si seleziona dunque il file o la cartella e si attende l’upload.

Una volta completato il caricamento, bisogna cliccare col tasto destro del mouse sull’elemento che si intende condividere e si seleziona “condividi”, dunque si digita il nome o l’e-mail dell’utente con il quale si intende condividere il contenuto. È fondamentale che tutti gli utenti dispongano di un account Google.

È possibile servirsi di link condivisibili, semplicemente cliccando sulla voce “rendi link condivisibile” in alto a destra, sulla finestra di selezione dei contatti. Comparirà il link da copiare, e per rendere possibile l’accesso agli altri utenti selezionare “chiunque abbia il link può vedere”. A condivisione avvenuta, gli utenti riceveranno un’email.

Se invece si preferisce condividere su Google Drive dal proprio computer, è sufficiente accedere al sito ufficiale e cliccare sul pulsante blu “scarica Drive”. Selezionare, in seguito, “Mac e PC”. Al termine del download e dell’installazione, autenticarsi a Google. Per gli utenti Windows, Google Drive è visibile in esplora risorse. Per gli utenti Mac, la voce Google Drive è presente nell’icona Finder annessa al Doc.

È sufficiente condividere i file trascinandoli nella cartella di Google Drive, dopodiché si possono condividere facendo click su di essi col tasto destro del mouse. Si seleziona “Google Drive” e, a seguire, “condividi”. In questo modo si ha maggiore praticità nel disporre del servizio direttamente sul proprio hard disk.

Una terza via per usufruire di Google Drive è quella delle app. Difatti, Google ha messo a disposizione l’app ufficiale per dispositivi Apple e Android, direttamente dagli Store. Per utilizzare il servizio è sufficiente selezionare l’elemento (file o cartella) da condividere, pigiare sui tre puntini e fare tap su “aggiungi persone” per utenti Google, oppure “ottieni link” per tutti gli altri utenti.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti