Conosci tutti i trucchi per addormentarti?

Il sonno si è dimenticato di venire a farti visita la notte? Il segreto sta nel sapersi rilassare: ecco alcuni trucchi per dormire fra due guanciali

A volte riuscire a prendere sonno è una vera e propria chimera: si passano ore a rigirarsi nel letto sino a vedere l’alba e ci si alza al mattino ancora più stanchi e nervosi della notte precedente, privi di energie per affrontare la giornata. Che fare allora? Un buon trucco per addormentarsi con facilità e garantirsi un sonno ristoratore è quello di imparare a rilassarsi prima di coricarsi ed eliminare alcune cattive abitudini di cui a volte nemmeno ci rendiamo conto. Ecco qui di seguito alcuni utili consigli su come ottimizzare le vostre ore di sonno. E smettere di contare (inutilmente) le pecore.

Uno dei trucchi più conosciuti per rilassarsi e predisporsi al meglio al sonno è senza dubbio un bel bagno caldo. Stare immersi nella vasca infatti contribuisce a rilassare i muscoli e a scaricare tutte le tensioni accumulate durante il giorno. Prendetevi il vostro tempo: accendete qualche candela ed aggiungete qualche goccia di olio essenziale nella vasca. Vi attende una dormita da re.

Una buona abitudine che aiuta a rilassarsi prima di andare a dormire è lo stretching: bastano 5 minuti di distensione per fare la differenza fra un buon sonno e una notte agitata. Spesso infatti a fine giornata ci si ritrova con muscoli tesi e contratti, a volte anche solo a causa dello stress. Aggiungete allo stretching anche degli esercizi di rilassamento, come lo yoga, cercando di concentrarvi sul vostro respiro.

Una volta coricati, tenete fuori dalla stanza da letto la vostra vita digitale e tutti i correlati device tecnologici. Meglio quindi evitare cattive abitudini come l’utilizzo di tablet, notebook o smartphone a letto, che tendono a “stimolare” in maniera eccessiva il cervello mantenendolo sveglio. Se amate guardare la TV potete farlo, a patto che la spegniate mezz’ora prima di dormire.

Infine è essenziale riuscire a creare la giusta atmosfera per agevolare il sonno e dormire bene: la stanza da letto quindi deve essere il più confortevole possibile e le luci devono essere soft, mai dirette. Una volta spente deve esserci il buio assoluto: il nostro cervello infatti è capace di captare anche un minimo spiraglio di luce e rimanere sveglio, impedendoci di riposare adeguatamente.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti