Cos'è l'armocromia e come funziona

Ecco come capire quali sono i colori che ti valorizzano

14 Dicembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: 123rf

Probabilmente avrete sentito parlare da più parti di armocromia. Forse vi è capitato di intercettare questo termine durante una conversazione tra amiche ma non sapete bene di che cosa si tratta. Ebbene, è la disciplina che si occupa di armonizzare tutte le variabili legate ai colori, in maniera personalizzata, partendo dall’analisi del tono sottocutaneo della pelle.

Il cosiddetto sottotono, come spiega il sito Cosmopolitan.com, è considerato il valore capace di restituire alla vista una modulazione percettiva specifica dell’incarnato, intorno al quale è possibile costruire un set di colori che lo valorizzano e non lo soverchiano.

Il termine armocromia è legato all’intensità dei colori che un individuo è in grado di reggere: per esempio a qualcuna dona un rossetto bello acceso, mentre ad altre sta decisamente meglio un rossetto molto più sobrio.

In questo settore il punto di riferimento nazionale è Rossella Migliaccio, consulente d’immagine, marketer e fondatrice dell’Italian Image Institute. Non solo: è anche autrice del libro “Armocromia. Conoscere il metodo dei colori amici che rivoluziona la vita e non solo l’immagine”.

L’analisi dell’armocromia può essere fatta affidandosi a professionisti, consulenti d’immagine che hanno l’occhio ben allenato e dispongono di tutto quel che serve per fare l’analisi al meglio. Una volta effettuato il test, i risultati ottenuti vengono classificati all’interno del sistema convenzionale delle stagioni armocromia: si chiamano proprio come le stagioni dell’anno, cioè primavera, estate, autunno e inverno.

Ad ogni stagione corrisponde una palette armocromia che sintetizza e raccoglie tutti i colori dell’armocromia amici, cioè in grado di valorizzare la persona in esame. La palette personale può essere utile per scegliere i colori dei capi di abbigliamento, ma anche degli accessori, del make-up e pure dell’abito da sposa.

In questo modo sarete sicure (ma anche sicuri, perché il discorso vale pure per i maschietti) di avere un guardaroba che vi rende giustizia e vi permette di presentare agli altri la migliore versione di voi stesse.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti