Dagli orsi agli alieni, il mistero della Torre del diavolo

Situata nel parco nazionale del Wyoming, la Torre del Diavolo resta un mistero geologico che origina ancora leggende

Fonte: Pixabay

La torre del diavolo”: è questo il pittoresco quanto inquietante nome dato a una montagna formata da centinaia di pilastri di basalto che si erge nello stato americano del Wyoming. Le origini della Devil Tower sono sconosciute e intorno a essa, oltre a un gran numero di leggende, si è formato l’omonimo parco nazionale.

La torre del diavolo appare agli occhi degli spettatori come una grande roccia che sbuca dal nulla ed è considerata uno dei punti ideali per esperire incontri ravvicinati del terzo tipo. Le tribù indigene Lakota, Kiowa e Cheyenne considerano Devil Tower un picco sacro e di conseguenza ogni tipo di turismo, le scalate soprattutto, è visto come sacrilego.

Storia della Devil Tower

Il nome originario del picco, in lingua lakota, era Mato Tipila, che si traduce in “Torre dell’Orso”. La leggenda racconta infatti che il monte fosse abitato dal Grande spirito il quale, un giorno, salvò dalle grinfie di un orso sette bambine che raccoglievano fiori ai suoi piedi. Secondo questa narrazione, i solchi presenti sui lati del monte sarebbero proprio i segni lasciati dagli artigli degli orsi che tentavano di arrampicarsi.

Nulla a che fare con il diavolo, quindi, che ha iniziato a entrare nella denominazione solo nel 1875. A quel tempo il colonnello Dodge, durante una spedizione, aveva interpretato il nome indigeno come “Bad God’s Tower”, ovvero la “torre del Dio cattivo”, dunque la torre del diavolo.

Teorie e leggende sull’origine e sulla natura del monte

La vera origine della Torre del Diavolo, invece, rimane un mistero ancora ai giorni nostri, sebbene intorno a essa si sia sviluppata più di una teoria. La più accreditata è che la montagna sia composta di roccia lavica, sparata da un vulcano durante un’eruzione e poi condensata nella forma che oggi conosciamo.

Il monte, così come il mistero geologico che lo circonda, ha più di cento milioni di anni. I geologi contemporanei si trovano d’accordo nell’affermare che la roccia è stata formata da magma. Tuttavia, non ci sono certezze sul processo che ha portato a questo risultato. Anche per questa aura di mistero, il picco è considerato una base privilegiata dagli extraterrestri.

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti