I licei migliori d’Italia, che danno una marcia in più per università e lavoro

La Fondazione Agnelli ha recensito oltre 4mila Istituti superiori, in base a risultati universitari e occupazionali degli studenti. In testa scuole pubbliche e licei storici

La Fondazione Agnelli col portale Eduscopio ha recensito oltre 4mila licei e Istituti superiori, in base ai risultati universitari e occupazionali degli studenti. In testa tengono scuole pubbliche e licei storici.

Qualche esempio? A Roma gli arcinoti licei classici Tasso e Mamiani, a Torino il Cavour e l’Einstein, a Napoli il Sannazaro e l’Umberto I, a Milano il Berchet e Volta. Anche se il primato in Lombardia va al paritario e cattolico Sacro Cuore.

Tra gli scientifici si posizionano meglio quelli con le scienze al posto del  latino.

Emerge poi un calo degli iscritti all’università degli studenti proveniente dagli istituti tecnici. Essendo scuole che raccolgono un bacino d’utenza meno abbiente, questo significa che aumentano le famiglie che non possono mantenere i figli all’università.

Ma vediamo nello specifico delle principali città migliori:

Milano: sul podio dei licei classici la Fondazione sacro Cuore, che scalza i famosi Carducci, Berchet e Beccaria, mentre tra gli scientifici il Volta batte il Leonardo da Vinci e il Vittorio Veneto.

A Roma è ancora il Mamiani il migliore liceo classico.

A Torino vince il Cavour tra i classici, l’Einstein tra gli scientifici.

A Genova in testa il Mazzini tra i classici, il Cassini come scientifico.

A Napoli tra i migliori licei classici l’Umberto I e il Sannazaro, tra gli scientifici il Mercalli.

A Palermo, tra i licei classici premiati dalla classifica troviamo l’Umberto I e Garibaldi, mentre per lo scientifico primeggiano il Cannizzaro e il Mazzarello.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti