George Michael morto di overdose: la risposta della famiglia

Secondo alcuni tabloid George Michael sarebbe morto a causa della sua dipendenza da eroina. Ecco la risposta della famiglia

Fonte: Twitter

Di cosa è morto davvero George Michael? Se lo chiedono i fan, ma anche i tabloid, che negli ultimi giorni hanno fatto molte ipotesi. La più raccapricciante riguarda una possibile overdose da eroina, a cui però la famiglia del cantante di “Last Christmas” ha voluto rispondere direttamente.

“Non era un tossicodipendente – hanno spiegato i familiari di George Michael, affermando che se ne sarebbe andato – pacificamente nel sonno per insufficienza cardiaca il giorno di Natale”.

A far arrabbiare i familiari di Michael un rapporto del “Daily Telegraph” secondo cui George Michael da tempo stava combattendo contro una dipendenza da eroina e avrebbe subito un’overdose.

“Non è vero che George soffriva di dipendenza da eroina o che ne ha fatto uso i giorni prima della sua morta – ha chiarito la famiglia di Michael -. I fan stanno celebrando la sua vita e non c’è posto ora per tali accuse sgradevoli e false. Non ci sono state circostanze sospette riguardo la sua morte. Contrariamente ad alcuni rapporti non sono state sostanze sospette a causarne la morte e dal profondo del nostro cuore ringraziamo coloro che, giustamente, hanno scelto di celebrare la sua vita e l’eredità che ci ha lasciato”.

Kyriakos Pourikou, il marito della cugina di George Michael, Katerina, ha affermato in un’intervista che il cantante era pulito e che la famiglia sta soffrendo a causa di tutte queste bugie. “In questi giorni stiamo sentendo tante cose cattive su di lui, anche se sappiamo che fa parte dell’essere una star questo ci fa soffrire – ha spigato -. Se ha mai fatto uso di droghe? No, almeno non davanti a me. Sapevamo che non stava bene, ma non così male. Era un grande, un grande filantropo, un grande uomo. Si tratta di una grande perdita per tutti. Era una persona molto generosa”.

A trovare il corpo senza vita di George Michael nella sua casa di Oxfordshire il 25 dicembre: era stato il compagno Fadi Fawaz: “Saremmo dovuti uscire per il pranzo di Natale – ha raccontato -. Quando sono andato a svegliarlo era morto, giaceva sereno nel letto. Non sappiamo ancora che cosa gli è successo. Tutto è stato molto complicato negli ultimi tempi, ma George stava aspettando il Natale e così anch’io. Adesso è tutto rovinato. Vorrei che la gente lo ricordasse per quello che era, una persona magnifica”.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti