Hai un debole per i carlini? Questione di sguardi

Uno studio ha spiegato perché tra gli esseri umani e alcune razze canine scatta subito l'amore

10 Maggio 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: 123rf

L’amore tra i cani e gli esseri umani è qualcosa di unico e realmente profondo. Se però siete tra coloro che non resistono, in particolare, al fascino dei cani dal muso schiacciato come i carlini, c’è un motivo scientifico a questa vostra preferenza. Si tratta infatti di animali che stabiliscono un contatto visivo con l’uomo più frequentemente di altre razze.

Lo dice uno studio pubblicato sulla rivista Scientific Reports e condotto dagli scienziati dell’Università Loránd Eötvös di Budapest. Essi hanno confrontato diverse tipologie di cani per stabilire quali siano più attenti allo sguardo dei loro padroni, come riporta Lastampa.it.

Sono stati condotti esperimenti su 130 cani di famiglia, tenendo conto del comportamento, larghezza e lunghezza della testa. I cani sono stati condotti in una stanza insieme al padrone e a uno sconosciuto. Il primo stava seduto in silenzio su una sedia, l’altro aspettava che il cane stabilisse un contatto visivo. I risultati dicono che i cani con il muso schiacciato guardavano negli occhi lo sperimentatore dopo un tempo decisamente minore rispetto agli animali con teste più grandi.

A spiegare il motivo è Zsófia Bognár, dottoranda presso l’Università Loránd Eötvös di Budapest: “Una delle motivazioni potrebbe risiedere proprio nella forma dei loro occhi. I cani dal muso schiacciato sono dotati di un’area nella retina più pronunciata, per cui potrebbero rispondere meglio agli stimoli nel campo centrale, il che potrebbe rendere più semplice stabilire il contatto con gli umani”.

La motivazione però potrebbe avere a che fare anche con il nostro approccio nei loro confronti: “È probabile che vedano il volto umano in modo più nitido – fa sapere ancora la scienziata – ma è possibile che i padroni tendano a guardare queste tipologie di cani più spesso perché i tratti del muso somigliano a quelli tipici dei neonati, un segnale potente per gli esseri umani”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti