I momenti peggiori per bere vino secondo gli esperti

In alcune circostanze è decisamente meglio lasciar stare l'alcol: ecco quali e perché

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Un buon bicchiere di vino, specie se rosso, si dice che faccia bene. Corretto, a patto però che dal bicchiere non si passi presto a una bottiglia intera, e che si tenga presente che secondo gli esperti ci sono dei momenti in cui è meglio evitare il nettare del dio Bacco. Umore, condizioni fisiche, abitudini e altri fattori giocano un ruolo importante nel determinare il modo in cui l’alcol influisce sul nostro corpo.

Stare lontani dal vino quando si è tristi o in uno stato d’ansia: questo perché l’alcol altera i livelli di alcuni neurotrasmettitori nel cervello – come la serotonina che stabilizza l’umore e favorisce sensazioni di felicità – e può addirittura peggiorare lo stato di infelicità. Ecco perché, quando siamo giù d’umore, è meglio andare fuori a prendere una boccata d’aria oppure stare in compagnia.

Sconsigliato anche bere prima di andare a dormire, perché – tra le altre cose – può irritare lo stomaco e aumentare i sintomi del reflusso gastroesofageo, specie quando ci stendiamo sul letto.

Sembra anche superfluo dirlo ma assolutamente no al vino prima e dopo l’allenamento fisico. Nel post-workout, in particolare, il vino avrebbe un effetto diuretico. L’alcol infatti diminuisce la produzione di vasopressina nel corpo, il che induce i reni a rimuovere più liquidi del normale, e questo può portare alla disidratazione.

Meglio ricorrere a un bel bicchiere di acqua quando si ha sete. Questo perché quando si è assetati ci sono buone probabilità di essere disidratati (anche se in tal caso altri sintomi come urine scure, stanchezza e vertigini sono dei campanelli d’allarme da tener presenti), e se si beve alcol questo porta a una ulteriore disidratazione perché aumenta la necessità di urinare.

Lasciar stare il vino anche dopo aver fatto un vaccino: l’alcol a breve termine può deprimere il sistema immunitario, che è l’esatto opposto di quel che vogliamo ottenere subito dopo esserci vaccinati.

Infine, buona norma vuole che si eviti l’assunzione di vino a stomaco vuoto. Sempre meglio mangiare qualcosa in accompagnamento, altrimenti l’alcol viene assorbito più velocemente amplificando quelli che possono essere gli effetti collaterali.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti