Il nuovo 'super occhio' della NASA per fulmini e tempeste

La NASA ha lanciato nello spazio un nuovo satellite con un 'super occhio' che monitora fulmini e tempeste

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

E’ stato lanciato lo scorso novembre da Cape Canaveral e ha ormai raggiunto un funzionamento a pieno regime il nuovo satellite GOES-16 lanciato dalla NASA intorno alla terra.

Soprattutto, sta funzionando in modo eccellente il nuovo grande ‘occhio’ tecnologico piazzato sul satellite, ovvero il GLM, Geostationary Lighting Mapper.

Si tratta di un gigantesco teleobbiettivo che scatta foto ogni due millisecondi ad oltre 36mila chilometri di distanza, immagini grazie al quale si potranno prevedere con grande precisione la potenza e la frequenza di fulmini e tempeste, permettendo così l’allerta per eventuali incendi o disastri naturali.

Lo stesso satellite sarà utile anche per il controllo del traffico aereo e marittimo.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti