Chi è Leo Bono, concorrente di Sanremo Young

Scopriamo tutto su Leo Bono, il giovanissimo concorrente di Sanremo Young che arriva dalla Sicilia

La seconda edizione di “Sanremo Young“, show Rai dedicato ai cantanti di età compresa fra i 14 e i 17 anni, vede tra i suoi protagonisti Leo Bono.

A condurre l’edizione 2019 di questo teen talent è, ancora una volta, Antonella Clerici. Lo show va in onda tutti i venerdì sera su Rai Uno dal 15 febbraio al 15 marzo.

Il ragazzo o la ragazza che vincerà Sanremo Young 2019 parteciperà di diritto all’edizione del prossimo anno di Sanremo Giovani. A accompagnare le esibizioni dei cantanti è la SanremoYoung Orchestra, composta da giovani musicisti con un’età compresa tra i 18 e i 25 anni.

L’Academy, così viene chiamata la giuria di Sanremo Young, vede tra i suoi membri Enrico Ruggeri, Noemi, Rita Pavone, Belen Rodriguez, Rocco Hunt, Shel Shapiro + Maurizio Vandelli, Amanda Lear, Baby K, Angelo Baiguini e Giovanni Vernia. Al direttore d’orchestra, il maestro Diego Basso, spetta l’ultima parola in caso di parità in seguito alle votazioni della giuria.

I 20 concorrenti in gara sono stati scelti in seguito alle audizioni del 24 gennaio scorso dalla Commissione Artistica di Sanremo Young, composta dallo stesso Maestro Diego Basso, dalla conduttrice Antonella Clerici e da Gianmarco Mazzi.

Tra i protagonisti sul palco del Teatro Ariston di Sanremo c’è anche il quindicenne di Marsala (provincia di Trapani), Leo Bono. Il ragazzo frequenta il 2° anno del liceo scientifico e, tra le sue materie preferite, spiccano italiano, geostoria e chimica. La famiglia di Leo è composta da mamma Valeria, papà Matteo e dalle sue due sorelle.

La passione per la musica accompagna Leo Bono fin da quando era piccolissimo. Tra gli artisti che preferisce ascoltare ci sono Francesco De Gregori, Gino Paoli, Fabrizio De Andrè, Luigi Tenco, Ultimo e Carl Brave.

Nel corso della sua presentazione ufficiale a Sanremo Young, il concorrente Leo Bono ha dichiarato: «L’emoji che mi rappresenta di più è quella pensierosa perché sono un tipo che riflette molto prima di fare le cose. Non sono un tipo istintivo, prima di prendere una decisione ne parlo con la mia famiglia e ci riflettiamo su».

Poi, ha aggiunto: «La canzone che avrei voluto scrivere o interpretare è “La leva calcistica del 68” di De Gregori perché parla di un calciatore che non si deve arrendere al primo rigore sbagliato. Mi piace molto giocare a calcio e, quindi, mi emoziona tanto questa canzone».

Chi è Leo Bono, concorrente di Sanremo Young

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti