L'integratore naturale fa correre più forte

C'è un batterio intestinale che, impiantato nell'intestino dei topi, aumenta le loro prestazioni: ecco di cosa si tratta e come potrebbe essere usato

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Qual è il segreto degli atleti più forti e più veloci? Il loro corpo funziona diversamente dal nostro? A quanto pare – allenamento a parte – potrebbe essere così. Una ricerca dell’Università di Harvard ha scoperto che nell’intestino degli atleti, al termine di una gara di resistenza, c’è una forte presenza di alcuni batteri che, trapiantati poi nell’intestino dei topi (ecco i più famosi del pianeta) ne hanno migliorato le prestazioni atletiche.

Si tratta della popolazione di batteri del genere Veillonella, che sono coinvolti nello smaltimento del lattato, una sostanza di scarto prodotta dall’organismo quando è sotto sforzo: i ricercatori hanno notato che questi batteri aumentavano massicciamente nell’organismo degli atleti dopo una gara, mentre sono praticamente assenti nell’organismo di una persona sedentaria. Impiantando poi i batteri nell’intestino dei topi, questi hanno fatto registrare prestazioni atletiche migliori del 13%.

Gli studi ovviamente proseguono, perché non è accertato che l’organismo umano reagisca come quello dei topi: inoltre, lo scopo non è ovviamente confezionare un medicinale che aumenti le prestazioni atletiche, ma un integratore naturale che possa aiutare gli atleti a recuperare dopo lo sforzo. Facendo molta attenzione a non farlo diventare uno strumento di competizione sleale!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti